Riccardo Sottil con la maglia della Nazionale Under 21

Marin-Sottil, il Cagliari accelera. E su Czyborra…

Le dinamiche del calciomercato possono cambiare da un momento all’altro e fino alle firme sui contratti tutto può accadere. In un periodo storico come quello segnato dal Covid-19 questo concetto è ancora più valido, alle visite mediche di rito si aggiungono infatti gli ormai famosi tamponi molecolari ad aggiungere ulteriori possibili intoppi.

Czyborra, trattativa ancora viva

Ne sa qualcosa il Cagliari che per l’inizio della stagione ad Asseminello ha dovuto affrontare la positività di Ceppitelli, Bradaric e Cerri più la quarantena di Aresti e Rog e ora vive da vicino l’intrigo Czyborra. Un trasferimento in stand-by, anche se tutto può ancora succedere dopo l’accordo trovato con l’Atalanta sulla base del prestito biennale con obbligo di riscatto per un totale di 5 milioni di euro. L’indiscrezione odierna del Corriere dello Sport potrebbe pregiudicare la finalizzazione dell’affare, anche se l’intervista rilasciata due giorni fa dal terzino tedesco al portale tedesco Sport Buzzer – e la sua storia su Instagram – confermano che qualora il giocatore fosse risultato positivo sarebbe comunque asintomatico. L’affare potrebbe così essere finalizzato ugualmente, le parti si rincontreranno nei prossimi giorni per cercare di rimettere in piedi un accordo mai realmente naufragato del tutto.

Marin va veloce

Chi invece, a scanso di problemi dell’ultim’ora, dovrebbe essere ormai un giocatore rossoblù è Razvan Marin, oggi impegnato nelle visite mediche a Villa Stuart e atteso in Sardegna tra lunedì e martedì per completare il trasferimento e, probabilmente, unirsi al gruppo impegnato ad Aritzo dal 2 al 4 settembre. All’Ajax dovrebbe andare una cifra, tra parte fissa e bonus, intorno ai 10 milioni di euro più una percentuale tra il 10 e il 15 percento sulla futura rivendita. Passi in avanti anche per Riccardo Sottil della Fiorentina, il nodo resta quello del contro-riscatto in favore del club viola considerato il prestito con diritto di riscatto già impostato tra le società. Nei 10 milioni previsti in caso di acquisto definitivo non dovrebbero rientrare, al momento, né Luca Ceppitelli né Leonardo Pavoletti. La Fiorentina resta comunque vigile sul difensore in scadenza con il Cagliari nel 2021, mentre per il centravanti livornese difficilmente si passerà agli aspetti formali. Il tentativo di inserire Pavoletti nella trattativa, infatti, sarebbe figlio più di un’idea dei rossoblù che di un interesse viola (mentre restano aperte le opzioni Spezia, Benevento e Genoa), di fatto Sottil potrebbe comunque arrivare in Sardegna dopo le gare con la nazionale Under 21.

Le altre trattative

Dalla Colombia è stata intanto rilanciata la possibilità di un arrivo a Cagliari di Sebastian Villa, esterno offensivo colombiano del Boca Juniors. Difficile che l’affare venga portato avanti, da un lato i problemi con la giustizia del giocatore, dall’altro il tema degli extracomunitari con il Cagliari che dovrebbe liberare prima uno dei tre posti occupati rispettivamente da Oliva, Pereiro e Ceter. In giornata è stato rilanciato dal portale Tmw l’interesse per il ruolo di terzino destro per Davide Calabria del Milan, sul quale la trattativa parlerebbe di una cifra di 8 milioni più 2 di bonus. Al momento non abbiamo conferme a riguardo, anche se il giocatore rossonero è da sempre un pallino del presidente Giulini che fece un sondaggio anche la scorsa estate. Infine sembra essere ormai tramontato il possibile ritorno in Sardegna di Salvatore Sirigu, confermato pienamente in granata dal direttore sportivo del Torino Davide Vagnati, senza dimenticare che il portiere di La Caletta sarebbe stato il successore di Alessio Cragno in caso di cessione all’Inter o alla Roma. Con l’estremo difensore di Fiesole vicino alla permanenza, oltre al muro del club di Cairo cadrebbe anche la necessità del Cagliari di andare alla caccia di un sostituto.

Matteo Zizola

AL BAR DELLO SPORT

guest
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Max
Max
30/08/2020 07:29

Cziborra va preso lo stesso. È forte. Garantisce Cossu