Max Canzi | Foto Sandro Giordano

Olbia, avanti ancora con Max Canzi in panchina

Fiducia a tempo. L’Olbia va avanti con Max Canzi: dopo l’ultima sconfitta in casa della Carrarese per 3-0, i bianchi sono tornati in Sardegna con l’obiettivo di resettare la testa in vista del prossimo impegno a Como, in programma mercoledì prossimo (fischio d’inizio alle ore 15), ancora una volta lontano dalle mura amiche del Nespoli.

Poco tempo per rialzarsi, con il penultimo posto in classifica che spaventa, ma niente cambio in panchina. Si va avanti ancora con la gestione Canzi: l’Olbia in estate ha preso una strada ben precisa scegliendo l’ex allenatore della Primavera del Cagliari, decidendo per un percorso fatto di giovani da valorizzare (la maggior parte arrivati dalla casa madre) più qualche over di esperienza per la categoria. Al momento, per non fare figli e figliastri, hanno deluso entrambe le anime di questo gruppo ma la società crede fortemente nel progetto e, nonostante i risultati, la volontà confermata dopo alcune ore di riflessione, è quella di continuare con il tecnico milanese.

La suggestione Zola, tanto chiacchierata in città dopo la presenza del campione ex rossoblù al Nespoli in qualche gara interna dei galluresi, è destinata al momento a rimanere una suggestione. Come scritto ieri, l’ex tecnico di Cagliari e Birmingham è alla ricerca di un progetto diverso da quello proposto dal club presieduto da Alessandro Marino. Dal canto suo l’Olbia, nel caso in cui dovesse prendere nelle prossime giornate – a causa del mancato arrivo della tanto auspicata svolta – la decisione di esonerare Max Canzi, andrebbe a scegliere un profilo esperto e di sicura affidabilità per la categoria.

Roberto Pinna

TAG:  Olbia
 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti