Calciomercato Serie D, -7 alla chiusura

A una settimana dal termine (deadline il 23 dicembre) il calciomercato delle squadre isolane della Serie D non è ancora esploso.

Nessun ulteriore movimento in casa Sassari calcio Latte Dolce che non dovrebbe operare in questa sessione secondo quanto riferito da Stefano Udassi nella conferenza stampa post Muravera: niente ricerca di un under e di un terzino sinistro, ruolo dove si sono succeduti nei vari incontri dei giocatori adattati come Tony Gianni. Rimanendo a Sassari, alla Torres, fortificata la difesa con gli arrivi di Cossentino (presto di nuovo disponibile dopo l’infortunio) e di Rizzi (esordio con espulsione per lui ad Aprilia), c’è ancora da risolvere il nodo attaccante: sfumate al momento le ipotesi Samuele Spano e del cavallo di ritorno Stefano Sarritzu, i rossoblu cercano ancora il sostituto di Wilson Cruz.

Nonostante le parole in conferenza stampa di Francesco Loi, una soluzione potrebbe essere ancora quella di un ritorno di Giuseppe Meloni, ma non vi è ancora nessuna richiesta ufficiale per la punta nuorese che ultimamente ha trovato poco spazio in gialloblu. A Muravera intanto si preparano ad accogliere Alessandro Masia, proveniente dal Tamai: l’ex Primavera del Cagliari non ha raccolto quanto sperato in Friuli e tenta una nuova esperienza nella sua terra.

Si prospetta un altro rientro in patria di un ex Cagliari anche a Lanusei, reduce dalla sconfitta con l’Anagni; dopo aver ufficializzato La Gorga e Novembre, la società ogliastrina è vicina a Daniele Cannas che ha collezionato appena 8 presenze (molte da subentrato) con la maglia del Foggia di Ninni Corda. Situazione in evoluzione anche per Budoni e Arzachena, con gli smeraldini che hanno ufficializzato e già mandato in campo a Ladispoli il romeno Galdean.

Matteo Porcu

avatar
500

Sponsorizzati