agenzia-garau-centotrentuno

Le Pagelle | Torres: Fischnaller in ombra, non convincono le scelte di Greco

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Le nostre valutazioni sulla Torres di Alfonso Greco dopo la sfida contro il Gubbio in trasferta nella giornata numero 34 del Girone B della Serie C. Partita conclusasi con la sconfitta per 1-0 dei rossoblù firmata dalla rete dell’ex Lanusei Bernardotto (clicca qui per la cronaca completa del match).

Zaccagno 6 – Primo tempo senza particolari patemi in una gara dove il Gubbio ci prova inizialmente con le continue imbucate verso Udoh e con i break di Bernardotto. Nella ripresa, ancora senza aver mai fatto una vera parata, raccoglie la palla dalla rete sulla ripartenza perfetta di Bernardotto.

Idda 6 – Parte a petto in fuori e con grinta e infatti nel primo tempo e il centrale di Greco che deve fare meno gli straordinari con gli avversari che preferiscono girargli alla larga. Nel secondo tempo continua a dare l’impressione di essere quello più centrato nella serata dei tre del terzetto arretrato rossoblù.

Antonelli 5,5 – Qualche buona chiusura e una serie di interventi decisi. Bernardotto non è cliente comodo e infatti vive in costante apprensione. Nella ripresa parte con un intervento duro, rischioso ma efficace in area sullo stesso Bernardotto. Sulla ripartenza che porta alla rete sempre del solito Bernardotto si fa cogliere fuori tempo e non riesce a rimontare.

Dametto 5,5 – Primo tempo dove il Gubbio lo costringe a scompigliare il ciuffo solitamente perfetto. Udoh prova a prenderlo in velocità e lui usa le cattive maniere per cavarsela senza troppe ansie. Nella ripresa va molto più spesso in apnea nelle ripartenze avversarie.

Zecca 6 – Pronti-via e ha subito una buona occasione, ma il Gubbio gli mura il tiro da due passi. Poi si distingue per una chiusura difensiva da manuale su ripartenza avversaria. Per il resto il suo primo tempo è caratterizzato da una serie di buone sgroppate senza però trovare la precisione nell’ultimo passaggio. Nel secondo tempo finisce presto la benzina e la Torres ha il brutto vizio di cercarlo con poca costanza.

Lora 5,5 – Pippo torna da titolare e lo fa a suo modo: si posiziona nel mezzo per fare da filtro sulle folate avversarie. Ci riesce abbastanza bene nel primo tempo, pur concedendo qualcosa in fase di impostazione. Nel secondo tempo prende un giallo e la gara viene omologata. Per evitare guai nella gestione dei cartellini e per tentare di dare uno scossa con maggiore qualità in campo Greco lo richiama anzitempo (dal 56′ Ruocco 6 – Qualche buon guizzo da subentrato, anche se non sembra il Ruocco di qualche partita fa per impatto nel match).

Masala 5 – Il jolly di Greco è la mossa a sorpresa del primo tempo, non tanto per il suo utilizzo dall’inizio ma per la posizione ibrida in campo. Balla tra le linee ma non ispira l’attacco e aiuta poco il centrocampo. In più prende un giallo troppo presto che lo condiziona nella lotta. La musica non cambia nella ripresa e alla fine Greco lo richiama (dal 56′ Nunziatini 5,5 – Minuti per provare con coraggio a costruire, ma nella serata in Umbria la Torres ha davvero poche idee. Da premiare la voglia e l’atteggiamento, ma può dare molto di più).

Zambataro 5,5 – Primo tempo meno arrembante del solito. Ci prova con un paio di discese delle sue ma pecca nella scelta della rifinitura giusta. Nel secondo tempo si conferma sottotono rispetto ai suoi standard e Greco lo cambia per ridare minuti al rientrante Liviero (dal 74′ Liviero 6 – Mette maggiore qualità nei cross e sulla battuta dei calci piazzati. Al di là della nottata a Gubbio è un recupero che servirà).

Mastinu 6 – Gioca poco più di 30′ provando ad accendersi e partendo, anche a sorpresa, ancora da interno di centrocampo. Con Greco che, vista l’assenza di Giorico, sceglie lui come play in mezzo al campo. Purtroppo per i rossoblù però esce dopo aver sentito tirare il muscolo troppo presto. E la speranza è che non sia niente di grave e che si sia fermato in tempo (dal 37′ Cester 6 – Prova a dare equilibrio a una Torres che trova meno le distanze rispetto al solito in entrambe le fasi di gioco).

Scotto 6 – Prima frazione come lu trenu di Posthudorra: anda e torra, anda e torra. Costruisce anche un paio di buoni tiri dal limite senza trovare le migliori fortune. Anche nella ripresa è uno dei pochi a sbattersi e infatti i tiri “più pericolosi” del secondo tempo arrivano da lui.

Fischnaller 5 – Parte con un bello scambio che porta al tiro Scotto, poi si spegne un po’. La Torres non lo trova con continuità e lui si isola lì davanti, pur non risparmiandosi nella lotta. Nel secondo tempo non lo si vede praticamente mai in campo, esce per fare posto a Diakite (dal 74′ Diakite 5,5 – Questa volta entra ma non dà la scossa).

Allenatore: Alfonso Greco 5,5 – Squadra stanca e con poche idee, manca come il pane Giorico in fase di manovra. Una sconfitta dopo 8 risultati utili di fila non è un dramma, ma ora i punti di vantaggio nelle ultime 4 giornate per difendere il secondo posto sono 8. Le scelte per arginare la mancanza di un play come Giorico convincono poco, anche se il margine di vantaggio permetteva di testare. Senza però scherzare troppo con il fuoco di una Carrarese che non lascerà niente al caso.

Roberto Pinna

TAG:  Serie C Torres
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti