Dennis Man, nuovo obiettivo di mercato del Cagliari?

Marin, Cicaldau, Man: il Cagliari pesca in Romania?

Col mercato ormai alle porte, aumentano i rumors sui nuovi, possibili innesti in casa Cagliari. Negli ultimi mesi il club di Tommaso Giulini avrebbe puntato il proprio mirino sul fronte rumeno e, nello specifico, su alcuni giocatori: Marin, Cicaldau e Man. Tre profili rumeni e talentuosi i cui destini potrebbero presto intrecciarsi sulle strade che portano in Sardegna.

Marin, il play (scontento) passato ai Lancieri

Diciassette presenze e due assist alla sua prima stagione con la maglia dell’Ajax. Numeri non troppo felici per Razvan Marin, sbarcato in Olanda nella scorsa estate all’interno di un’operazione da 12,5 milioni complessivi. Da molti considerato come il nuovo, possibile crack rumeno, il talento di Bucarest non ha tuttavia rispettato del tutto le grandi aspettative della dirigenza dei lancieri dopo le 104 presenze e le 18 reti con la maglia dello Standard Liegi (10 i gol e 9 gli assist messi a segno soltanto nella stagione 2018-2019, quella precedente al suo addio col club belga). Centrocampista centrale provvisto di un ottimo fiuto del gol, il classe ’96 cresciuto nell’Accademia Hagi è un giocatore che abbina intensità a una grande qualità. Ottime doti tecniche, un particolare feeling con i calci piazzati e dei tempi di inserimento a dir poco perfetti: sono queste le caratteristiche che definiscono al meglio il talentuoso regista rumeno, già protagonista assoluto con la maglia della propria nazionale con 21 presenze e un gol.

Cicaldau, la fantasia al potere

Un anno in meno ma altrettante doti da centrocampista goleador, invece, per Alexandru Cicaldau, altro interessante profilo sfornato dalla rinomata Academia Hagi e recentemente accostato al neo Cagliari di Eusebio Di Francesco. Pedina imprescindibile nello scacchiere tattico del Craiova – club a cui è legato da un contratto che scadrà nel prossimo 2022 -, il ventitreenne ha collezionato 40 presenze quest’anno, condite da 16 gol e 8 assist. Uno score più da attaccante affermato che da regista davanti alla difesa per un giocatore messosi definitivamente in luce nell’ultimo Europeo Under 21 e già accostato alla nostra Serie A nella scorsa sessione estiva di mercato, quando il Sassuolo di De Zerbi pareva a lui molto vicino. Valutato 5 milioni dalla piattaforma Transfermarkt, il piede destro rumeno pare ora finalmente pronto per il grande salto.

Man, il mancino transilvano letale

“Partiremo dal 4-3-3”. Erano state queste le parole di Di Francesco nel giorno della sua presentazione sulla panchina del Cagliari. Un modulo, quello dell’ex allenatore di Sassuolo, Roma e Sampdoria, che prevede l’impiego di esterni offensivi, ruoli che verranno sicuramente implementati nella sessione di mercato ormai alle porte. E tra i tanti nomi fatti nelle ultime settimane, spicca ora quello di Dennis Man, terzo componente del pacchetto “rumeno” in orbita Cagliari. Il ventunenne della Steaua Bucarest sembra infatti impersonare al meglio le caratteristiche ideali per il 4-3-3 “di franceschiano”. Rapido e quasi imprendibile quando parte palla al piede, il mancino di Vladimirescu – piccolo comune nel distretto di Adar, in Transilvania – ama rientrare verso il centro del campo, sprigionando il suo mancino letale e preciso. Una prova? Le 9 reti messe a segno in 31 presenze quest’anno. Numeri di tutto rispetto per un giocatore provvisto ancora di ampi margini di crescita e per i quali la lista di pretendenti è a dir poco corposa. Norwich City, Sassuolo ma non solo: Man potrebbe infiammare la prossima sessione di mercato.

Marin, Cicaldau, Man: tre talenti rumeni, tre storie calcistiche alle quali potrebbe essere aggiunto un nuovo capitolo in maglia rossoblù. Tre nomi da non sottovalutare nel mercato del Cagliari di Di Francesco e Giulini.

Alessio Caria

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti