agenzia-garau-centotrentuno

Beach Soccer: le Azzurre si arrendono solo in finale, bronzo per gli uomini

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
playoff
signorino

Una doppietta di Carol Glez spegne il sogno azzurro di conquistare il suo primo campionato europeo. Alla Beach Arena di Cagliari l’Italia femminile del beach soccer combatte ad armi pari, non riesce a dare penetrazione al proprio attacco e cede alla maggiore esperienza delle furie rosse che salgono sul trono continentale dopo una partita equilibrata. Vincono le spagnole 2-0 con una doppietta di Carol Glez ma alle Azzurre non si può rimproverare nulla, alla luce di quanto sono riuscite a fare nel loro primo anno di esistenza e di partecipazione a competizioni internazionali: oltre al secondo posto dell’Europeo, sono riuscite a raggiungere la qualificazione ai World Beach Games, Bali 2023 e ai Giochi Olimpici Europei di Varsavia il prossimo anno. Per l’attaccante Azzurra Fabiana Vecchione della Napoli Beach Soccer, la soddisfazione del premio per la migliore realizzatrice del torneo: 10 i gol segnati.

Macro alias: FigcImmagineInTestoMacro

In questo doppio confronto con la Spagna, l’Italbeach maschile riesce a vincere (3-2) e come lo scorso anno a Nazarè, conquista il terzo posto dopo un match aperto e duro, come da tradizione in questa sfida che ogni anno emoziona gli appassionati di questa disciplina. Un super Bertacca, il giovane acquisto (2001) viareggino, dotato di prestanza fisica e grinta da vendere: i suoi due gol, che hanno contribuito alla vittoria di oggi, sono due staffilate da più di 20 metri, imprendibili per il pur accorto ed esperto Dona. Il gol della vittoria è di un altro giovane, Josep Jr, l’oriundo di origine brasiliana, la colonna difensiva di questa Nazionale, 21 anni ma l’esperienza di un veterano. Insieme a Fazzini, i tre Azzurri rappresentano la linea verde di questa Nazionale che  ilct Del Duca sta tentando di rinnovare. Alla fine, il campionato Europeo è stato vinto dalla Svizzera che ha battuto 6-5 il Portogallo.

Per Emiliano Del Duca il bilancio rimane positivo: “Non posso che lodare il percorso che le ragazze sono riuscite a compiere al loro esordio internazionale, dopo 10 mesi di attività. Sono sicuro che con loro le cose non potranno che migliorare dato anche il loro impegno e determinazione”. Sui ragazzi: “Oggi hanno giocato una partita magnifica, contro un avversario sicuramente ostico. Sono felice per i giovani, che si sono inseriti e sono diventati determinanti per il gioco di questa Nazionale. Ottime basi necessarie, per continuare a costruire il futuro”.

Gli fa eco il capo delegazione Ferdinando Arcopinto: “La Federcalcio sta investendo molto su questa disciplina e di questo debbo ringraziare il presidente Gravina: l’aver creato una Nazionale femminile, organizzato i campionati giovanili Under 15 e 18, è la dimostrazione di quanto si punti sullo sviluppo e nel futuro di questa disciplina”.

La Nazionale maschile

La partita. In un fazzoletto di secondi, succede di tutto: al 4’ Gori si fa espellere per un fallo di reazione; subito dopo,  al 5’, arriva il vantaggio spagnolo, di testa, su suggerimento perfetto di Kuman, Chicki deposita in rete. Si centra la palla e il giovane Bertacca spara la prima delle sue due fucilate da 20 metri per il pareggio prima e per il vantaggio Azzurro un minuto dopo (7’). Del Duca, a differenza di ieri (tre giocatori squalificati) ha a disposizione tutta la rosa, amministra le energie alternando cambi e la squadra risponde con forza e determinazione. I ritmi di gioco sono forsennati, con repentini cambi di fronte, ambedue le compagini vogliono vincere una sfida che ogni anno si ripete sulle spiagge del mondo. Ma non ci sono altre reti e si va al riposo con l’Italia avanti di un gol (2-1). Sostanziale equilibrio nel secondo tempo con qualche opportunità da ambo le parti, Casapieri in un paio di occasioni risponde alla grande, fino ad arrivare al 10’ quando Dona, libero da marcature, dopo un paio di palleggi spara un destro, anche deviato, che infila la porta azzurra E’ parità (2-2) e al termine, Sciacca si produce in una rovesciata a pochi metri di Dona che salva il risultato. La terza frazione di gioco inizia con un’occasione ispirata da Sciacca che verticalizza per Giordani il cui tiro supera il portiere ma la palla mestamente finisce sul palo. Il ritmo cala, il gioco langue per la paura di andare sotto ma all’8’, da un gol divorato da Kichy nasce la rete grazie a un rilancio di Casapieri per Josep Jr, che, velocissimo, resiste alla marcatura e coglie l’angolo alto alla destra di Dona. E’ il 3-2 per gli Azzurri, risultato che tiene fino alla fine della gara e l’Italia, come lo scorso anno, sale sul terzo gradino del podio europeo.

Italia-Spagna 3-2  (2-1; 0-1; 1-0 )

Italia. Casapieri, Josep Jr, Fazzini, Giordani, Gori (C). A disp. Paterniti, Bertacca, Genovali, Zurlo, Sciacca, Miceli, Genovali, Remedi. All. Del Duca

Spagna. Dona (C), Arias, Kuman, Chicky, Antonio. A disp. Camacho, Domingo, Pedro, Mejias, David, Alejandro, Casano. All. Lacarcel

Arbitro. Gerhardt (GER); Assistenti Baghy (HUN) e Tashkov (BUL)

Reti: 5pt’ Chicky, 6’pt Bertacca, 7’pt Bertacca; 10’st Dona; 8’tt Josep Jr,

I gironi

Girone A: Portogallo, Svizzera, Polonia, Francia, Estonia

Classifica: Portogallo 12pt, Svizzera 9, Polonia 5, Francia 3, Estonia 0

Girone B: Italia, Spagna, Ucraina, Germania, Azerbaijan

Calendario e risultati gare girone B

Giovedì 8 settembre

Ucraina-Azerbaijan 2-1

Italia-Germania 10-3

Venerdì 9 settembre

Ucraina-Germania 3-2

Italia-Spagna 3-4

Classifica: Spagna 12pt, Italia 9pt, Ucraina 6, Azerbaijan 3, Germania 0

Sabato 10 settembre

Semifinali

Spagna-Svizzera 5-8

Italia-Portogallo (differita su Rai Sport +HD alle 00.30)

Domenica 11 settembre

Finale 3° e 4° posto: Italia-Spagna 3-2  (differita su Rai Sport +HD lunedì 10 settembre alle 24.00)

Finale: Portogallo- Svizzera 

La Nazionale femminile

La partita. Fase di studio fino all’8’ quando la Spagna sugli sviluppi di un calcio d’angolo, passa in vantaggio con Carol Glez che tira sul primo palo sorprendendo Ruotolo. Reazione Italia con Vecchione che subisce fallo e il suo calcio da fermo scheggia l’incrocio dei pali destro. Si passa al secondo tempo e le Azzurre appaiono contratte nella manovra: al 6’ Olivieri vince un contrasto a centrocampo ed è rapida la sua esecuzione che però viene bloccata da Laura ben piazzata. L’Italia fronteggia con determinazione le più esperte spagnole ma il suo gioco produce poche occasioni per pareggiare. Privitera e Olivieri cercano di mettere pressione alla difesa avversaria, lottando come leonesse palla su palla, e, al 6’, la napoletana va vicina al gol ma il suo intervento sul portiere viene giudicato dall’arbitro troppo irruento. Non c’è rimonta nel secondo periodo che si conclude a reti bianche nella terza ripresa, non cambia la musica: le spagnole accorte e attendiste per la migliore occasione, le Azzurre combattive ed è Saggion al 7’ a procurarsi la prima opportunità, un bel tiro che lambisce il palo sinistro. Ma è solo preludio del raddoppio iberico: all’8’ Carol Glez ruba il pallone a Iannella e realizza il raddoppio mettendo in cassaforte vittoria e titolo continentale.

Italia-Spagna 0-2 (0-1; 0-0; 0-1 )

Italia. Ruotolo, Pisa, Saggion, Vecchione, Privitera. A disp. Costantini, Iannella (C), Maiorca, Olivieri, Pagiarino, Naticchioni, Ponzini. All. Del Duca

Spagna. Laura, Sara Tui, Andrea Miron (C), Cris, Manau. A disp. Jennifer, Carol GLEZ, Jessica, Natalia, Andrea, Lorena. All. Lacarcel

Arbitro. Gomes Soares (POR); Assistenti Unterbeck e Borisevics (LVA)

Reti: 8’pt Carol Glez; 8’tt Carol Glez

Il girone

Italia, Inghilterra, Spagna, Portogallo, Ucraina, Repubblica Ceca.

Calendario gare e risultati

Giovedì 8 settembre

Portogallo-Inghilterra 5-3

Spagna-Repubblica Ceca 5-2

Italia-Ucraina, 7-1

Venerdì 9 settembre

Portogallo-Ucraina 2-3

Inghilterra-Spagna 0-2

Italia-Repubblica Ceca 10-2

Classifica. Italia e Spagna 12pt, Portogallo 9pt, Ucraina 6, Inghilterra 5, Repubblica Ceca 0

Sabato 10 settembre

Semifinali

Spagna-Portogallo 5-2

Italia-Ucraina 3-1

Domenica 11 settembre

Finale 3°/4° posto Portogallo-Ucraina 3-0

Finale. Italia-Spagna 0-2

La Redazione | Fonte Comunicato Stampa FIGC

TAG:  Beach Soccer
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti