agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-di-francesco-centotrentuno-spano

Cagliari, Di Francesco: “Buon pari, ma tre punti sarebbero stati meglio”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Il mister del Cagliari Eusebio Di Francesco ha commentato così nel dopo partita di Verona.

“Una bellissima partita, giocata a viso aperto. Potevano vincere entrambe, nel secondo tempo abbiamo avuto un netto predominio nei primi 20′. Mi sono divertito anche io a vedere la partita. Siamo riusciti a metterli alle corde per lunghi tratti, nonostante le assenze. Ero tranquillo e fiducioso prima della partita perché sapevo che con il lavoro che hanno fatto anche i giovani era buono. I ragazzi in campo mi hanno dato ottime risposte, nonostante un inizio un po’ sottotono. Non esiste una squadra in cui gli attaccanti non si mettano a disposizione della squadra. Il Verona ha una qualità importante: tutti i giocatori hanno grande ritmo. Non esiste il prototipo del calciatore moderno senza che abbia qualità di corsa.  Sono soddisfatto di come hanno risposto i giocatori che sono subentrati agli assenti. Questa è la mentalità, ma deve essere un punto di partenza e non d’arrivo. Joao Pedro? Ha giocato novanta minuti, non posso che essere contento. È stata più la paura del momento, fortunatamente”.

“Buon punto? Soddisfatto, ma tre sarebbero stati meglio.  Oggi ci può stare, il Verona ha messo in difficoltà molte squadre. Io e Juric ci siamo fatti i complimenti, è stata una partita giocata con intensità.  Ero soddisfatto anche all’intervallo quando eravamo sotto, ho solo detto ai miei di continuare e dare maggiore qualità a dei movimenti. I giovani? Tripaldelli ha dato risposte importanti, sono convinto che Carboni avrà una carriera importante, se lavorerà con umiltà. In generale sono contento di tutti. Marin?  Ha fatto una grande partita. Piano piano sta cambiando atteggiamento a livello di corsa. Per giocare come dico io deve avere questo approccio. Pavoletti? Sfortunato in occasione della traversa, ha lavorato bene in verticale con Joao Pedro: al di là delle occasioni mi son piaciuti tutti, abbiamo lavorato bene attacco e centrocampo recuperando ben 17 palloni se vogliamo guardare i numeri. La classifica? Ognuno ha i punti che si merita, ma qualche rammarico per la partita con lo Spezia c’è”. 

Così invece Ivan Juric: “Una partita che avrebbero potuto vincere entrambe le squadre: un bell’incontro con occasioni con entrambe, penso che il pareggio sia giusto. La prima parte della partita eravamo migliori noi poi loro sono usciti alla distanza anche nel primo tempo. Una partita un po’ strana, andata a strappi”.

La Redazione

 

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti