agenzia-garau-centotrentuno
Filippo Falco con la maglia del Lecce

Cagliari, il colpo Falco cambia l’attacco e riaccende il mercato

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

All’improvviso un conosciuto. Da Liverani che lo ha avuto – e fatto esplodere – a Lecce, dal calcio italiano che ritrova grazie al Cagliari un mancino dal talento indiscutibile e fuori categoria per la Serie B. Filippo Falco è pronto a vestire la maglia rossoblù, attraverso un colpo ormai quasi inatteso della società di Via Mameli.

Altro fedelissimo

Risoluzione con la Stella Rossa Belgrado, club dove Falco è arrivato nel gennaio del 2021 raccogliendo un totale di 36 presenze tra campionato e coppe – inclusi preliminari di Champions League e fase a gironi di Europa League – dopo aver mostrato le cose migliori in Salento con la maglia del Lecce. Con Liverani in panchina sono 61 le apparizioni del trequartista esterno di Taranto tra Serie B e Serie A, condite da 11 reti. Classe ’92, compirà 31 anni il prossimo febbraio, Falco era stato in orbita Cagliari già a inizio estate, ma tra un ingaggio importante e cessioni da perfezionare sembrava ormai un obiettivo appartenente al passato. Invece a pochi giorni dalla chiusura del mercato ecco il colpo del Cagliari che regala così a Liverani il terzo ex giocatore del suo Lecce 2019-20 dopo Lapadula e Mancosu. Risoluzione con il club serbo e triennale pronto dopo le visite di rito, poi l’arrivo in Sardegna presumibilmente lunedì 29 agosto.

Pereiro saluta?

Elemento di indiscutibile valore, un lusso per la cadetteria, Falco si aggiungerà alla batteria di esterni per il 4-3-3 del tecnico rossoblù. Ed è proprio il tema numerico che ora dovrebbe portare a novità sul fronte cessioni. Due centravanti – Lapadula e Pavoletti – e soprattutto tre esterni d’attacco mancini per la fascia destra e altrettanti sul lato opposto, considerando Marco Mancosu tra i papabili del tridente. Pereiro, Luvumbo e ora Pippo Falco da una parte, Desogus, Millico e Mancosu dall’altra, appare evidente che il mercato in uscita del Cagliari non sia ancora concluso. Il primo indiziato a lasciare la Sardegna è il solito Gastón Pereiro, con la società rossoblù che potrebbe essere pronta a lasciare partire il Tonga anche in prestito con diritto di riscatto e non a titolo definitivo. Negli ultimi giorni si è affacciato l’Hellas Verona, trattativa complessa ma non impossibile, così come restano vive le piste che portano alla soluzione estera – Turchia su tutte – o quella romantica di un ritorno al Nacional in prestito per giocarsi la carta Qatar e rilanciarsi.

Dubbio Desogus

In bilico resta anche la posizione di Desogus, pur se Liverani ha dedicato parole importanti per il 2002 cagliaritano alla vigilia della sfida di oggi 27 agosto contro la Spal. “Ha perso minutaggio per un problema fisico, era tra quelli più in palla“, le dichiarazioni del tecnico rossoblù sul futuro di Desogus e la possibilità di un prestito. Opzione Olbia sempre viva, ma senza escludere una permanenza che sembra dipendere anche dalla posizione in campo di Marco Mancosu – trequartista o mezzala – e dal destino di Nahitan Nández. Un mercato che appariva ormai chiuso dopo l’arrivo di Antonio Barreca, ma che ha avuto un nuovo sussulto con il colpo Filippo Falco. E che, a questo punto, potrebbe regalare non solo cessioni, ma ulteriori sorprese negli ultimi sei giorni che mancano alla chiusura delle trattative.

Matteo Zizola

Al bar dello sport

43 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti