agenzia-garau-centotrentuno

Cagliari, Nandez: “Il momento giusto per la svolta, spero di tornare per la Lazio”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

In seguito al successo dell’Uruguay in casa dell’Argentina per 2-0, grazie alle reti di Araujo e Nunez, il giocatore del Cagliari e della Celeste Nahitan Nandez è intervenuto ai microfoni di Sport890 per commentare non solo la prestazione dei suoi compagni di nazionale ma anche dell’infortunio che lo sta tenendo lontano dai campi di gioco in questo periodo. Di seguito le parole dette dal Leòn.

Sulla sfida contro l’Argentina

“Era sera tardi in Italia, così ho potuto vedere il match con l’Argentina. Ho sentito un misto di sensazioni addosso, sarei voluto essere lì a correre insieme ai miei compagni. Non sono rimasto sorpreso da come ha giocato la squadra perché siamo convinti di quello che possiamo fare. Con Gaston Pereiro abbiamo parlato anche della posizione di Oliveira in difesa.Tutti sappiamo di cosa è capace Messi e di che momento ha vissuto e vive l’Argentina. È importante l’unione del gruppo nel nostro caso. Bielsa ci ha fatto capire che possiamo affrontare chiunque alla pari, ma con umiltà”.

Sull’infortunio

“Contro la Roma, prima delle gare contro Colombia e Brasile, avevo un problema fisico. Ho potuto giocare le due partite, nel secondo però ho fatto uno sforzo extra. Al ritorno non mi sono potuto fermare e ora sto un po’ pagando questa situazione. Prima della gara con il Brasile abbiamo fatto dei lavori specifici e il ct mi ha dato fiducia, dicendomi che se mi fossi sentito bene sarei stato in campo. Mi ha dato la tranquillità giusta per giocare quel match. Ora sto lavorando per ritornare in forma il prima possibile. Sono nell’ultima parte del recupero, per questa domenica non credo di essere a disposizione ma per la partita contro la Lazio, se tutto va bene, dovrei esserci. Quando mi sono infortunato ero triste, in particolare perché sapevo che mi sarei perso la chiamata della Nazionale”.

Sul cambio di passo del Cagliari in campionato

“Questo è il momento giusto per dare la svolta e iniziare a vincere. Ranieri è un grande allenatore ci trasmette tanta tranquillità e fiducia in noi stessi. Dobbiamo continuare con questa intensità e questa voglia di combattere fino alla fine”.

Sulla giornata di Nandez e sulla Sardegna

“Ieri avevamo il giorno libero e ne ho approfittato per passare la giornata in campagna con la mia famiglia. Questa mattina la squadra ha la giornata libera ma io mi allenerò in personalizzato per tornare il prima possibile. Non ce la faccio più a stare fuori voglio tornare a giocare. La Sardegna è un posto meraviglioso, da una parte c’è il mare dall’altra qualche piccola montagna, è fantastico stare qua nell’Isola”.

La Redazione

 

Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti