agenzia-garau-centotrentuno

Ciclismo, a Nureci è vittoria per Emiliano Murtas

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

Quale miglior finale, per una gara in linea, se non quello di un arrivo quasi in volata, a due, tra i big della disciplina? È andato in scena con gli ingredienti più spettacolari del ciclismo su strada la prima storica edizione del Trofeo Funtana e Susu. La competizione, organizzata dalla 4Mori Bike in ricordo di Gianni Fois, ha aperto la stagione delle gare in linea in Sardegna, ed è stata vinta da Emiliano Murtas.

Il portacolori della Donori Bike è giunto al traguardo battendo il suo compagno di fuga Andrea Lovicu. La gara, nel suo complesso, è stata bella e combattuta. Sui 75 km (con un dislivello superiore ai mille metri) tra le strade dell’ alta Marmilla si è da subito assistito a piena bagarre. Nei primi chilometri, consumati su un vallonato favorito dal vento, si è viaggiato ad alte velocità. Il gruppo è rimasto compatto sino a Barumini. Qui la salita di circa 2 km ha fatto la prima scrematura. Poco dopo, all’uscita da Gergei, i 4000 metri di ascesa sui pedali in direzione Isili hanno spezzato il plotone in tanti gruppetti. Il primo a scollinare è stato Filippo Viti, con oltre 2′ di vantaggio su una dozzina di atleti tra i quali Eros Piras, Emiliano Murtas, Andrea Lovicu, Andrea Pisanu, Marco Serpi , Lorenzo Mura e Maurizio Olla. Nella discesa che da Isili porta a Nurallao il gruppo si è ricompattato ma i fuggitivi, con Viti in testa, erano già troppo oltre. Complice il vento contrario, la fuga di Viti si è spenta a 10 km dal traguardo. A Genoni, sullo strappo al 7%, Piras ha provato l’azione decisiva ma il suo compagno di squadra Emiliano Murtas è scattato di potenza. Con lui solo Lovicu è stato in grado di stare al passo. Nella discesa verso Nureci, Murtas e Lovicu hanno imposto un bel ritmo resistendo al rientro del gruppo e con una manciata di secondi di vantaggio hanno aggredito la volata al traguardo. Nell’ultimo chilometro in salita Murtas ha imposto la sua progressione vincendo a braccia alzate e staccando di poco il barbaricino. A pochi secondi l’arrivo di Eros Piras (vittorioso in volata su Andrea Pisanu), Lorenzo Mura, Mauruzio Olla, Dimitri Calabrese, Antonio Marongiu, Riccardo Spada, Fabrizio Farci, Marco Serpi e Filippo Viti. Più staccati, hanno tagliato il traguardo Orlando Pitzanti, Mauro Vacca, Omar Vargiu e Massimo Pintori. Nel femminile (presenti nove atlete) successo di Ariana Perdisci (Sestu Bike) davanti a Cristiana Atzori (Team Bike Academy) e Cristina Murru (4Mori Bike).

Ottima partecipazione anche a Sarroch, dove, sempre domenica, il locale Veloclub ha messo in piedi il “Trofeo Parco Sa Punta Comune di Sarroch 2023”, gara di cross country a cronometro riservata ad Esordienti e Allievi. Tra gli Esordienti di 1° anno il successo è andato al portacolori di casa Federico Agus (Veloclub Sarroch). Tra gli Esordienti di 2° anno primo posto per Enrico Andrea Balliana (Arkitano MTB Club). Per Tommaso Cruccu (Ossidiana Bike) e Gianluca Sanna (UC guspini), successi, rispettivamente, tra gli Allievi di 1° e 2° anno. Nel femminile, vittorie per Sara Murgia (Allieve, Veloclub Sarroch) e Maura Lai (Esordienti Donne, Gialeto 1909).

A Senorbì, con l’organizzazione della Extreme Bike di via Nebida, si è svolta domenica la nona edizione del Trofeo Cantina Trexenta, con ben 93 partenti. Questi i risultati: M1: Alessandro Scanu (Masbike Team); M2: Enrico Onidi (Arkitano MTB); M3: Davide Uras (Donori Bike); M4: Angelo William Lilliu (Team Ajo); M5: Massimiliano Etzi (Sardinia Bike School); M6: Giorgio Atzeni (Sa Vida Noa 2008); M7: Renato Pani (SC Cagliari); M8: Salvatore D’Urso (SC Cagliari); Juniores: Matteo Moi (Sinnai MTB); U23: Mattia Fabbrini (Fabio aru Academy); EWS: Erika Pinna (Arkitano MTB); W4: Rita Mascia (SC Cagliari); W6: Elisabetta Palermo (Explora Bike Team).

La Redazione | Fonte Comunicato Stampa

TAG:  Ciclismo
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti