agenzia-garau-centotrentuno
Kaio stringe la mano a mister Giorico del Latte Dolce | Foto Alessandro Sanna

Coppa Italia Eccellenza | Ciclone Latte Dolce sull’Ossese, pari tra Taloro e Budoni

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino
playoff

Mercoledì di Coppa Italia per otto squadre del campionato di Eccellenza, che hanno affrontato nella giornata di oggi, 12 ottobre, la gara d’andata dei quarti di finale (ritorno previsto mercoledì 26 ottobre). Latte Dolce che non fa sconti neanche all’Ossese, sfrutta il momento positivo e ipoteca la qualificazione; tutto da decidere, invece, tra Monastir e Carbonia e tra Villacidrese e Tharros;

Tharros-Villacidrese 0-1

Vittoria di misura ma fattore campo ribaltato per la Villacidrese di Mannu che si impone al campo Tharros per un solo gol di scarto sui biancorossi di Murru. Neanche a dirlo, il gol partita è firmato Ryduan Palermo, che trova la via del gol con una facilità disarmante; è infatti questo il decimo gol stagionale considerando tutte le competizioni. Per la Villacidrese continua la marcia positiva in Coppa, tenendo conto anche del doppio confronto contro l’Arbus (pareggio 0-0 all’andata e successo in trasferta 1-0).

Fattore campo ribaltato, ai gialloblù basterà non perdere con due gol di scarto per passare il turno e affrontare la vincente tra Monastir e Carbonia. Sconfitti ma ancora in corsa gli oristanesi, che però dovranno disputare la partita perfetta, in ricordo anche della sfida di campionato al Comunale di Villacidro con i locali che si erano imposti facilmente per 2-0.

Monastir-Carbonia 1-1

Pari, patta e appuntamento allo Zoboli per la gara di ritorno, questo racconta il pareggio di oggi sul sintetico di Monastir. Coppa Italia che può essere una rivincita per entrambe le squadre che hanno affrontato un inizio di stagione complicato, in particolare il Monastir di mister Madau, ancora a secco di vittorie in campionato, ultimo in classifica e con il record negativo di gol subiti.

Primo tempo equilibrato, con occasioni da una parte e dall’altra: per il Monastir ci provano Moio e Floris; più intraprendente il Carbonia con Porcheddu, Dore e Hundt. Il match si sblocca nella ripresa e sono i locali a passare in vantaggio al 60’ di gioco proprio con Floris. Come spesso accade però il Monastir non regge il ritorno degli avversari, che infatti pareggiano al 75’ con Prieto. Pareggio che dà un minimo vantaggio al Carbonia in vista del ritorno, con i minerari che con una vittoria o pareggiando 0-0 potranno festeggiare la qualificazione. Partita comunque apertissima, con il Monastir che ancora una volta ha dimostrato di potersela giocare con tutti: nella gara di ritorno sarà però assente Ligas, espulso nel finale.

Ossese-Latte Dolce 0-3

Era il big match di questo turno di Coppa tra la nuova capolista del campionato di Eccellenza e i detentori del trofeo, vincenti nella stagione 2021-2022 con la cavalcata fino alla semifinale nazionale. Ancora una volta i sassaresi non fanno sconti a nessuno, e si sono imposti per 0-3 al “Walter Frau” al cospetto di una formazione con diversi cambi per squalifiche e le assenze pesanti di Gueli, Madeddu e Bilea.

Primo tempo sostanzialmente equilibrato, Latte Dolce pericoloso più volte con Grassi che colpisce anche un palo; locali che rispondono con Chelo che colpisce la traversa e Foddai, su cui è attento Panai. La squadra di Giorico stravolge l’incontro nella ripresa: al 47’ il vantaggio biancoceleste, cross di Russu e Kaio Piassi supera Cherchi. Passano altri 10’ e arriva il raddoppio: 57’ minuto, cross di Marcangeli e su batti e ribatti dentro l’area, il più lesto di tutti è Tuccio che si avventa sulla palla e insacca. Kaio ancora protagonista: è infatti suo il gol del definitivo 0-3, con un tiro che supera Cherchi all’incrocio dei pali.  Seconda doppietta consecutiva dopo i due gol segnati al Budoni per il brasiliano, giocatore sempre più determinante per lo scacchiere di Giorico.

Vittoria importante e in trasferta per il Latte Dolce, dato che indirizza la qualificazione dalle parti di Sassari; ma mai dare per vinti i bianconeri, che proprio l’anno scorso rimontarono uno 0-3 contro l’Ilvamaddalena, passando poi il turno ai rigori. Servirà però una vera impresa perché il Latte Dolce sembra aver trovato la quadra e non vuole concedere agli avversari neanche le briciole.

Taloro-Budoni 1-1

La qualificazione si giocherà al ritorno anche tra Taloro e Budoni, che impattano con un gol per parte, facendo comunque pendere la bilancia della semifinale per i bianchi di Cerbone.

Al Maristiai, il Budoni doveva riscattare la pesante sconfitta subita nella sfida contro il Latte Dolce, che ha minato tante certezze in una squadra che finora non aveva sbagliato un colpo. Ma il Taloro è sempre un osso molto duro. A passare in vantaggio sono stati proprio i gavoesi nel primo tempo alla mezz’ora con Fadda. Questa volta però il Budoni è riuscito a recuperare lo svantaggio e a segnare nella ripresa con bomber Meloni.

Pareggio che quindi rimanda il discorso qualificazione fra 14 giorni a campi invertiti, ricordando che i gol in trasferta valgono doppio e pertanto al Budoni basterà lo zero a zero, mentre il Taloro dovrà o vincere o pareggiare con almeno due gol all’attivo.

Stefano Piras

TAG:  Eccellenza
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti