agenzia-garau-centotrentuno

Eccellenza | La Villacidrese si rilancia, vittorie pesanti per Ossese e Bosa

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

Siamo arrivati alla settima giornata del massimo campionato regionale, turno di campionato che si concluderà mercoledi 28 con la sfida tra Nuorese e Budoni, rinviata per un lutto che ha colpito la formazione gallurese. Nel turno che vede anche il Latte Dolce fermo per il riposo, la Villacidrese fa suo il big match di giornata contro la Tharros; tanti pareggi, ben 4 mentre sorridono Ossese e Bosa che fanno loro i match contro Carbonia e Taloro; colpo esterno del San Teodoro Porto Rotondo contro il fanalino di coda Monastir.

Villacidrese-Tharros 2-0

Era il big match di giornata tra le immediate inseguitrici del duo Budoni-Latte Dolce, e dopo 94 minuti di battaglia sono i gialloblù di Mannu a sorridere, e ancora una volta il protagonista è il capocannoniere del campionato, Ryduan Palermo. È suo infatti l’assist al 24’ del primo tempo per Muscas, che dopo un rimpallo trafigge Stevanato con un diagonale sul palo opposto. Tharros che dopo un buon inizio si disunisce e lascia campo alla formazione di casa, che raddoppia al 31’ con il bomber argentino, dopo una sponda ricevuta su calcio di punizione. Secondo tempo invece sostanzialmente equilibrato, gli ospiti effettuano diversi cambi aumentando la qualità offensiva con Fadda, colpiscono una traversa con A.Sanna mentre la Villacidrese controlla e pareggia il conto dei legni, con la traversa colpita da Caballero su calcio di punizione diretto.

Villacidrese che quindi sale solitaria al terzo posto in classifica, 15 punti e 13 gol segnati, ben otto di questi da Palermo; si blocca invece la Tharros alla sua terza sconfitta in campionato e raggiunta dalla Ferrini

Ferrini-Lanusei 1-1

Altra partita importante tra 2 squadre che hanno vissuto un mercoledì di campionato negativo, con i padroni di casa sconfitti dalla Tharros e gli ospiti battuti dal Latte Dolce. Pari e patta al Polese di Cagliari: dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato, sono i bianco rosso verdi a passare in vantaggio con l’argentino ex Arbus Mainardi; la Ferrini attacca e pareggia i conti con bomber Camba, abile a ricevere un passaggio profondo di Usai, stoppare con il petto e calciare con il destro, trafiggendo Manis; quarto gol in campionato per l’ex Castiadas e San Marco Assemini.

Pareggio che muove la classifica per entrambe, con la Ferrini che aggancia la Tharros al quarto posto mentre il Lanusei viene scavalcato in classifica da Ossese e Bosa

Ossese-Carbonia 1-0

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per i bianconeri di mister Loriga, che colgono la prima vittoria stagionale in casa dopo il doppio pareggio contro il Bosa (Coppa Italia e campionato) e la sconfitta contro il Taloro. Ossese che sblocca il punteggio al 16′ del primo tempo con Virdis, ritorno al gol dopo la parentesi iniziale all’Iglesias. Gli ospiti, con le assenze di Serra, Prieto, Dore e mister Mingioni, cercano la via del pari soprattutto nella ripresa, ma il punteggio rimarrà fermo fino al triplice fischio.

Ossese che bissa il successo dell’infrasettimanale e sale a quota 10, avvicinandosi alla zona playoff; il Carbonia invece è alla quarta sconfitta in campionato e viene raggiunto da Calangianus e Arbus a quota 7

Bosa-Taloro Gavoi 3-1

È sicuramente una delle rivelazioni stagionali, se non LA rivelazione: sul neutro di Bonorva i ragazzi di mister Carboni offrono una prestazione superlativa e sconfiggono i più quotati ospiti, che invece incappano nella terza sconfitta stagionale, la seconda consecutiva dopo lo stop di mercoledì contro il Calangianus.

Primo tempo chiuso sul punteggio di 0-0, nella ripresa i padroni di casa passano subito con M.Carboni, e trovano il colpo del K.O. con 2 gol in rapida successione da parte di Spano e del fuoriquota Bonu; a nulla vale, nella parte finale dell’incontro, il gol della bandiera di Musso (al secondo centro in campionato) che mitiga lievemente la sconfitta.

Bosa che vola a quota 10, respirando aria di altissima classifica e raggiunge proprio i rosso blu di Gavoi, che con i 3 gol subiti oggi sono la seconda peggior difesa.

Ghilarza-Sant’Elena 1-1

Sfida tra squadre che vivono situazioni diverse: i padroni di casa vogliono confermarsi dopo l’ottima vittoria di mercoledì a San Teodoro, gli ospiti vogliono sistemare la classifica e soprattutto trovare la prima vittoria in campionato sul campo, dopo il 3-0 a tavolino della prima giornata. Il risultato finale accontenta i giallo rossi, che passano in svantaggio nel primo tempo con un gol ad opera di Mauro Ragatzu, secondo gol in campionato per lui; nel secondo tempo a ristabilire equilibrio e bloccare definitivamente il risultato è Atzei, che invece nella classifica marcatori sale a quota 3.

Ghilarza che quindi compie un passo e in classifica è in buona compagnia di Ossese, Taloro e Bosa a quota 10; il Sant’Elena invece si avvicina alle squadre a quota 7, Calangianus, Arbus e Carbonia.

Calangianus-Arbus 1-1

Altro pareggio, altro 1-1, il terzo della giornata tra Calangianus e Arbus, che può accontentare un po’ di più la formazione granata, che passa in svantaggio a inizio ripresa con il secondo gol in campionato del difensore centrale Ongania; gli ospiti non ci stanno e arrivano al pari con uno dei nuovissimi arrivati, il centrocampista 2002 Scanu.

Il Calangianus può quindi recriminare per una pareggio che muove la classifica ma non gli consente di fare un deciso balzo in avanti; sono 7 i punti, come quelli dell’Arbus, che dopo un inizio non facile sta trovando gioco e risultati.

Li Punti-Iglesias 2-2

Altro pareggio per i sassaresi che proprio non riescono a far pace con questo inizio di campionato, che ancora non ha portato la prima vittoria ma il terzo pareggio in 6 partite disputate. E dire che la giornata per i bianco blu era cominciata bene, con l’immediato vantaggio nei primi minuti di gioco con R.Manca, l’Iglesias non ci sta e prima del riposo arriva al pareggio con Fanni su calcio piazzato e completa la rimonta con il colpo di testa di Porcu, al primo centro stagionale. Sembra finita ma la formazione di casa arriva al pareggio, con l’argentino ex Calangianus Centeno.

Iglesias che può considerare questo un buon punto e sale in classifica a 11 punti, a -1 dalla zona playoff; più complicata la situazione del Li Punti, che vivono un inizio di campionato molto simile a quello della scorsa stagione, bloccati al terz’ultimo posto con 3 punti

Monastir-San Teodoro PR 2-3

Girandola di gol ed emozioni al comunale di Monastir che vede a fine partita vincitori gli ospiti passati in vantaggio nel primo tempo con Murgia, al 22’ ed è così che si chiude la prima frazione di gioco. Secondo tempo spettacolare, con 4 gol segnati: il Monastir completa la rimonta con Magno e Poddesu, che possono indirizzare la partita, ma ci pensa ancora una volta la coppia gol che l’anno scorso portò il Porto Rotondo alla salvezza: prima Mulas al 33’ e poi Ruzzittu al 43’ firmano il contro sorpasso.

San Teodoro che quindi riscatta la sconfitta di mercoledì e sale a quota 8 punti in classifica; buio pesto per i campidanesi, fermi ancora a quota 1 punto, ultimo posto in classifica e peggior difesa del torneo, con 17 gol subiti in appena 6 partite.

 

Classifica: Budoni* 18, Latte Dolce 16, Villacidrese 15, Tharros e Ferrini 12, Iglesias 11, Taloro Gavoi, Bosa, Ossese e Ghilarza 10, Lanusei 9, San Teodoro PR 8, Calangianus, Arbus, Carbonia 7, Sant’Elena 6, Li Punti 3, Nuorese*, Monastir 1.

* Budoni e Nuorese recuperano mercoledì 28

Stefano Piras 

TAG:  Eccellenza
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti