agenzia-garau-centotrentuno
ciclismo-fabio-aru

Giro del Delfinato: show di Padun, Aru si stacca e accusa nove minuti

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Non è stata una giornata positiva per Fabio Aru al Giro del Delfinato: il villacidrese nel tappone di La Plagne ha accusato nove minuti dal vincitore di giornata, il sorprendente ucraino Padun (Bahrain Victorious).

bianchi-immobiliare-centotrentuno

La frazione si è decisa nell’ultima lunghissima salita che ha portato agli oltre 2mila metri di La Plagne: qui il gruppone è stato allungato da un ritmo incalzante eseguito dalla Movistar e dalla INEOS. Gli attaccanti del mattino sono stati ripresi (gli ultimi ad arrendersi sono Valgren, Rolland ed Elissonde) e diversi corridori hanno perso contatto: tra questi anche il sardo della Qhubeka-Assos che si è staccato a poco meno di 15 km dal traguardo arrivando del proprio passo in cima. La tappa si è decisa ai 7,5 km dalla vetta con il primo scatto di Padun, seguito inizialmente dall’americano Kuss (Lotto-Jumbo): l’ucraino è poi andato via in solitaria ai -4,5 km a conquistare la vittoria, mentre lo statunitense è stato scavalcato da Porte, Lopez ed Haig. Il tasmaniano della INEOS diventa così la nuova maglia gialla del Delfinato con 17″ sullo stoico Lutsenko che si è difeso in una tappa non proprio per le sue caratteristiche. Il Cavaliere dei Quattro Mori è giunto sul traguardo con 9’01” di distacco in 31ª posizione ed è ora 25° a 10’17” da Porte nella generale. Domani l’ultima tappa della corsa francese con La Lechere Les Bains-Les Gets di 147 km con diverse salita tra cui il Col  de la Colombiere e Col de Joux Plane (rispettivamente di prima e hors categoria).

Matteo Porcu

 

 

Al bar dello sport

4 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti