agenzia-garau-centotrentuno
giorico-lattedolce

Latte Dolce, Giorico: “Serve una scossa il prima possibile”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

Le parole di Mauro Giorico dopo la sconfitta all’esordio sulla panchina del Latte Dolce contro il Real Monterotondo.

La sconfitta
“I margini di crescita ci sono, i ragazzi oggi hanno mostrato l’impegno ma è chiaro che non si possono regalare dei gol. C’è rammarico perché abbiamo avuto subito l’occasione per fare il gol dopo 7′ con Palmas, poi è arrivato il loro vantaggio e c’è stata una flessione. La loro rete era evitabilissima, abbiamo concesso una ripartenza e una squadra che deve salvarsi non deve concedere questo. Dobbiamo cercare di rischiare meno. Dopo il contraccolpo  del gol, abbiamo saputo reagire ma il 2-0 ci ha spezzato le gambe. Bisogna lavorare, questa squadra ha valori ma deve commettere meno errori. Ci vuole una scintilla che proveremo ad accenderla mercoledì a Lanusei: speravo arrivasse oggi, dopo 4-5 giorni di lavoro non potevo pretendere di tutto e di più. L’impegno c’è stato fino alla fine, il gol è arrivato ma era troppo tardi: chiaramente fosse arrivato prima potevamo rimettere in piedi la partita che avremmo potuto riprendere. Penso sia stata una partita alla pari, loro hanno fatto gol e noi no”.

La scossa
“La prestazione l’hai quando commetti meno errori possibili, poi fai gol e ti gasi ulteriormente: la dobbiamo buttare dentro, le occasioni le abbiamo avute ma chiaramente siamo un po’ in ritardo e ci serve un po’ di brillantezza. Io sono fiducioso, se scatta la scintilla possiamo salvarci anche attraverso i playout: non nego che sarà complicato, ma ci vuole fiducia e avere la possibilità di far scoccare la scintilla nel più breve possibile”.

La Redazione

 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti