agenzia-garau-centotrentuno

Lutto nell’ippica e nello sport isolano: addio a Stefano Cherchi

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

Una brutta notizia scuote il mondo dell’ippica sarda e dello sport sardo. Stefano Cherchi, talentuoso fantino di 23 anni, è morto nelle scorse ore in Australia. Il nativo di Mores si trovava nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Canberra dallo scorso 20 marzo, quando era rimasto vittima di un incidente in gara nell’ippodromo di Thoroughbred Park che gli aveva causato delle gravi lesioni alla testa.

Lutto

Cherchi si era trasferito da pochi mesi in Australia, dopo aver passato parte degli anni della sua adolescenza e i primi anni della sua carriera in Inghilterra dove si era distinto come uno dei fantini più promettenti a livello internazionale. Oltre 100 le vittorie collezionate dall’atleta isolano che a Newmarket, non lontano da Cambridge, era stato in grado di conquistare anche il pubblico, oltre che le vittorie. Da pochi mesi Cherchi si trovava in Australia dove aveva deciso di fare un ulteriore step per la propria carriera e aveva già collezionato due vittorie, come riporta l’Ansa. A Thoroughbred Park però, lo scorso 20 marzo, durante la terza corsa in programma, Cherchi è rimasto vittima insieme al suo cavallo di un incidente. La caduta e le lesioni riportate hanno subito causato il trasferimento in ospedale. Dopo venti giorni di cure in terapia intensiva, in cui i messaggi di sostegno al giovane e alla sua famiglia sono stati tanti dal mondo dell’ippica e non solo anche grazie a una raccolta resa nota su X, Cherchi si è spento nella tarda mattinata australiana di oggi, mercoledì 3 aprile. A darne l’annuncio è stata sui propri social la Nsw Jockeys Association, associazione che riunisce tutti i fantini in Australia.

La Redazione

TAG:  Altri Sport
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti