agenzia-garau-centotrentuno

Muravera, presentata la figurina gigante con Gigi Riva in ricordo dello Scudetto 1970

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

Un giorno speciale condito da ricordi e gesti speciali. A Muravera, nella giornata di ieri 12 aprile in occasione del 54° anniversario della vittoria dello storico Scudetto del Cagliari, presso la grande sala dell’oratorio Madre Teresa di Calcutta si è tenuto l’evento “Hombre Vertical”. Tanti ospiti, tra cui Gigi Piras, e tanti tifosi si sono riuniti non solo per celebrare e rivivere uniti quella gloriosa annata ma anche per ricordare il mito rossoblù Gigi Riva.

Evento

Si tratta della giornata dove si festeggia l’anniversario dello storico scudetto, lontano oramai ben 54 anni. Nonostante i tanti anni trascorsi la passione non si attenua, i tifosi rossoblu non sono voluti mancare all’evento soprannominato “Hombre Vertical” riempiendo la grande sala dell’oratorio Madre Teresa di Calcutta di Muravera. È stata l’occasione per inaugurare la riproduzione della figurina Panini del 1971, raffigurante Gigi Riva in formato gigante. A scoprire l’opera d’arte dell’artista locale Danilo Murtas è stato il bomber del Cagliari Gigi Piras. L’opera è stata resa possibile grazie al contributo economico dei tifosi dell’intero Sarrabus. “Una dimostrazione – ha detto Andrea Zinzula, uno degli artefici dell’iniziativa – che dimostra ancora una volta che tutto diventa possibile quando si trova una unione d’intenti“. Nella serata muraverese hanno spiccato le maglie storiche vestite da Rombo di Tuono nel 1970 con il Cagliari e con la nazionale italiana di calcio, insieme a diversi cimeli esposti dai supporters rossoblu.

Il momento della presentazione della figurina gigante raffigurante Gigi Riva (Foto concessa)

La presentazione del libro “Tifosi Cagliaritani per Sempre” edito da Edizioni della Sera e curato da Davide Piras e Giulio Pisano con la prefazione che è stata curata da Gigi Piras, la postfazione di Gianfranco Matteoli, ha visto la serata animarsi con Gigi Piras a fare il mattatore, insieme al giornalista Piero Marongiu, Davide Piras e Renzo Cuccu. Si tratta di una antologia dove quindici tifosi raccontano una partita del Cagliari che ha colpito particolarmente i loro cuori. Si parte dal 1966, sino ad arrivare ai giorni nostri. Una vera antologia della storia del Club sardo. L’evento è stato reso ancor più speciale nel finale grazie alle le portate a base di fregola ai granchi, ravioli di patate, dolci tipici e tanto altro portate dai partecipanti. L’opera d’arte raffigurante Rombo di Tuono verrà esposta nella centrale via Roma a Muravera ad arricchire l’arredo urbano del paese ma soprattuto, a tenere vivo il ricordo di un calciatore arrivato dalla penisola diventato prima uomo, poi campione e infine divenuto mito.

La Redazione

 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti