agenzia-garau-centotrentuno
Un momento della conferenza stampa di Olbia con il rinnovato board societario

Olbia: fioccano le richieste dei creditori, per Swiss Pro è un attacco esterno

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

Momento delicatissimo in casa Olbia. E non solo per il futuro della squadra in Serie C con la complicata corsa per la salvezza che porterà avanti Oberdan Biagioni, terzo allenatore di una stagione sicuramente poco felice, ma in generale per il futuro del club gallurese, passato da qualche mese dalla gestione Alessandro Marino a quella svizzera targata da Swiss Pro.

La situazione

Non solo un botta e risposta a distanza tra vecchia e nuova proprietà a suon di comunicati con più o meno velate accuse e minacce. Nelle ultime ore sono fioccate in casa Olbia anche le richieste di rientro di alcuni creditori della società. In sostanza, a quanto si apprende dall’Unione Sarda oggi (domenica 7 aprile) in edicola, procuratori, agenzie, sponsor e calciatori (per premi o mancanze extra dagli stipendi fin qui versati con regolarità) stanno battendo cassa con la società che sta provando a risolvere con un’iniezione di liquidità il problema degli assegni protestati.

Intanto la Swiss Pro, dopo il famoso comunicato, sta portando avanti la revisione dei conti riguardanti la precedente gestione. Insomma, un pentolone a pressione pronto a esplodere dalle parti di Olbia. Con in gioco davvero non solo la categoria e il professionismo ma una gran parte del prossimo futuro del club bianco. All’Unione il nuovo presidente dei galluresi Guido Surace ha confessato di temere un disegno esterno (Marino?) contro la Swiss Pro, un attacco diretto che la proprietà svizzera dovrà rispondere colpo su colpo. Anche se la situazione delle ultime settimane fa presagire solo a un primo tassello dei tanti ancora da scoprire. Con il campo che sta passando in secondo piano, nonostante il disperato bisogno di punti salvezza. Con un volo di coltelli portato avanti da coloro che allo stesso tempo non hanno perso occasione, più volte, di ricordare come ora fossero solo concentrati sullo stare vicino alla squadra e allo spogliatoio per la corsa alla permanenza in Serie C.

Roberto Pinna

TAG:  Olbia Serie C
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti