agenzia-garau-centotrentuno
Umberto Bronzo in Raimond-Conversano (foto di Claudio Atzori)

Pallamano | Giallo Conversano, alla Raimond Sassari la Supercoppa?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Giallo sui Campioni d’Italia uscenti della massima divisione della pallamano maschile: il Conversano avrebbe schierato due giocatori non comunitari, considerati dalla squadra pugliese italo-argentini nelle ultime gare.

I fatti – Martin Arakaki e Juan Pauloni, non avrebbero i requisiti i requisiti per essere convocati nelle squadre nazionali e la squadra pugliese avrebbe infranto il numero di 3 atleti comunitari permesso dal regolamento (oltre allo svizzero Wrobel, il francese Souid e lo svedese Nelson). Il Giudice Sportivo della FIGH ha quindi imposto la sconfitta a tavolino alla squadra pugliese, infliggendo un 5-0 nella partita contro la Raimond Sassari del 28 gennaio con la squadra rossoblù che si è ritrovata due punti in più in classifica e in fase di rilancio per i playoff: rimangono quindi sub iudice anche le altre gare giocate dai campioni d’Italia uscenti, che potrebbero retrocedere ancora in classifica. L’irregolarità del Conversano però potrebbe regalare un’altra gioia a tavolino per la squadra allenata da Equisoain: gli stessi argentini Arakaki e Pauloni, erano andati a referto anche nella Supercoppa Italiana vinta da Conversano il 21 dicembre proprio contro la Raimond Sassari che a questo punto potrebbe ricevere il trofeo. Da valutare di conseguenza anche la Coppa Italia, giocata una settimana fa e che ha visto Conversano perdere in finale contro Brixen: ai quarti i pugliesi avevano sconfitto la Raimond Sassari, togliendo quindi la possibilità ai rossoblù di giocarsi le proprie chance per difendere il titolo vinto nel 2021/2022.

La difesa – Tramite una nota ufficiale il Conversano ha spiegato la situazione alla luce dei comunicati del Giudice Sportivo: “La società, preso atto delle sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo, comunica che sta effettuando tutti i dovuti approfondimenti del caso, nella ferma convinzione della legittimità del suo operato. Si evidenzia, infatti, che i giocatori non comunitari Martin Arakaki e Juan Pauloni sono cittadini italiani minuti di regolare carta d’identità, pertanto, solo per un mero errore formale nel tesseramento non risultavano convocabili nella nazionale italiana, ma di fatto lo sono, come si avrà modo di dimostrare nelle sedi opportune”.

La Redazione 

TAG:  Pallamano
 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti