agenzia-garau-centotrentuno

Rally Costa Smeralda Storico, tutto pronto per la settima edizione

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

È già cominciato il conto alla rovescia per il secondo round del Campionato Italiano Rally Auto Storiche 2024, che porterà i suoi interpreti nella meravigliosa cornice della Sardegna in occasione del 7° Rally Internazionale Storico della Costa Smeralda, uno degli appuntamenti più attesi dai concorrenti della serie nazionale e dai suoi appassionati. Una due giorni imperdibile, la gara organizzata dall’Automobile Club Sassari, che avrà il suo quartier generale a Porto Cervo, dove verranno allestite anche le cerimonie di partenza e di arrivo del rally che sarà strutturato in dieci prove speciali da affrontare nelle due tappe di venerdì 19 e sabato 20 aprile. Ad affiancare i partecipanti del CIR Auto Storiche ci saranno anche i concorrenti in lizza per il terzo atto del Campionato Italiano Rally Autostoriche di Regolarità, dove sarà al via anche il Presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani, e le dodici Autobianchi in corsa per il Trofeo A112 Abarth Yokohama, nonché le vetture per il raduno non competitivo del Martini Rally Vintage

GLI ISCRITTI | Saranno 120 gli iscritti complessivi della manifestazione, tra questi i 58 del rally storico pronti a darsi battaglia nei rispettivi raggruppamenti, gruppi e classi.

4°RAGGRUPPAMENTO: Tanti i nomi presenti in Sardegna tra cui quello di Matteo Luise, pronto a ripartire all’attacco dopo l’ottavo posto assoluto e secondo nel 4°Raggruppamento ottenuto al 14° Historic Rally delle Vallate Aretine, round di apertura del tricolore. L’adriese sarà come sempre affiancato da Melissa Ferro sulla Fiat Ritmo 130 Abarth, che si battaglierà con la Lancia Delta Integrale di “Lucky” e Fabrizia Pons, già impegnati del CIR Terra Storico di cui detengono la leadership nella classifica riservata al 4 Ruote Motrici, ed Emanuele Sergio Farris, immancabile nella gara di casa accompagnato alle note da Giuseppe Pirisinu su Porsche 911 SC con cui conquistò il titolo di raggruppamento nel 2022. Al via anche Valter Pierangioli, che dopo lo sfortunato ritiro ad Arezzo proverà a rifarsi sugli asfalti della Costa Smeralda con Arianna Ravano alle note su Ford Sierra Cosworth, vettura gemella con cui correranno Sandro Sanesi e Riccardo Mariotti, mentre Sergio Galletti dopo l’apparizione alla prima del CIR Auto Storiche su Porsche Carrera RS sarà in Sardegna sulla Subaru Legacy condivisa con Mirco Gabrielli. Presenti anche Pietro ed Enrico Pes di San Vittorio rispettivamente navigati da Veronica Cottu e Nicola Romano su Opel Kadett GSI e Peugeot 205. Sempre al volante della vettura della casa di Sochaux gli altri i due equipaggi locali di Budroni-Pudda e di Marco e Gianluca Casalloni, mentre Gianluca Mannazzu e Simone Bertoletti saranno in gara con la Renault 5 GT.

3°RAGGRUPPAMENTO: Rientra tra le fila del 3°Raggruppamento Natale Mannino, chiamato a difendere il tricolore conquistato lo scorso anno al volante della sua Porsche 911 SC navigato da Giacomo Giannone, una sfida che chiama Beniamino Lo Presti accompagnato alle note da Claudio Biglieri su medesima vettura con cui si è posizionato nono assoluto e secondo di raggruppamento al Vallate Aretine alle spalle di Tiziano Nerobutto, anche lui ai nastri di partenza del Costa Smeralda affiancato da Giulia Zanchetta su Opel Ascona 400. Ci riprova in Sardegna anche Massimo Di Risio dopo il debutto in Toscana su Porsche 911 S di 1°Raggruppamento. Questa volta il molisano sarà allo start al volante della Porsche 911 SC con Giovanna Cianfrani sul sedile di destra.

2°RAGGRUPPAMENTO: Non manca il nome di Matteo Musti, detentore del doppio titolo italiano nella classifica assoluta e di raggruppamento, oltre che della vittoria nella passata edizione del Costa Smeralda. Il pilota di Voghera sarà pronto a difendersi dagli attacchi dei suoi avversari sulla Porsche Carrera RS, ancora una volta con Agostino Benenti sul sedile di destra. Presente Giovanni Emanuele Nucera con Christian Soriani sempre sulla vettura della casa di Stoccarda, così come Luigi Orestano e Maurizio Barone.

1°RAGGRUPPAMENTO: Tra i principali protagonisti anche Giuliano Palmieri, che dopo la vittoria di raggruppamento ad Arezzo sarà al via con Lucia Zambiasi sulla Porsche 911 S, a bordo della quale concorreranno anche Cesare Bianco e Fabrizio Musu, mentre Giuseppe Marcello Pollara partirà al volante della Porsche 911 SC condivisa con Andrea Sarah Tardito. Assente invece Antonio Parisi che lo scorso anno si era reso protagonista conquistando il vertice nel 1°Raggruppamento.

IL PROGRAMMA | Ad inaugurare il 7° Rally Storico Internazionale della Costa Smeralda saranno le consuete verifiche tecniche che inizieranno giovedì 18 aprile e che si protrarranno nella mattinata di venerdì 19, giornata in cui si entrerà nel vivo della competizione con la cerimonia di partenza dal Molo Vecchio di Porto Cervo che vedrà il passaggio della prima vettura alle ore 13.00. Successivamente, gli equipaggi si affronteranno per due volte lungo i passaggi di “San Pasquale” (PS1 – 13.50; PS3 – 16.10) e “Luogosanto” (PS2 – 14.30; PS4 – 16.50) prima dell’arrivo della prima tappa previsto per le ore 19.30. Le sfide del CIR Auto Storiche proseguiranno sabato 19 aprile con i tre tratti cronometrati di “Lu Colbu” (PS5 – 9.55; PS8 – 13.05), “Badesi” (PS6 – 10.45; PS9 – 13.55) e “Figaruja” (PS7 – 11.35; PS10 – 14.15), tutti da ripetere una seconda volta per un totale di sei prove speciali. L’arrivo finale è previsto per le ore 16.00 al Molo Vecchio di Porto Cervo, dove verrà allestita anche la cerimonia di premiazione dei vincitori del secondo round della serie nazionale promossa da ACI Sport.

Nel 2023 ad aggiudicarsi il 6° Rally Internazionale Storico della Costa Smeralda fu Matteo Musti in coppia con Agostino Benenti su Porsche Carrera RS di 2°Raggruppamento, davanti a Farris-Pirisinu su Porsche 911 SC e Pierangioli-Salis su Ford Sierra Cosworth, entrambi in corsa per il 4°Raggruppamento. A trionfare nel 3°Raggruppamento furono Riccardo De Bellis e Christian Soriani su Porsche 911 SC, mentre nel “primo” conquistarono la vittoria Antonio Parisi e Giuseppe D’Angelo su Porsche 911 S.

La Redazione | Fonte Comunicato Stampa

TAG:  Motorsport
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti