agenzia-garau-centotrentuno

Serie A, De Siervo: “Corsa salvezza? Non si può giocare in contemporanea”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

L’amministratore della Lega Serie A, Luigi De Siervo, è intervenuto a margine degli eventi riguardanti la finale di Coppa Italia tra Atalanta e Juventus, in programma domani, mercoledì 15 maggio, con calcio d’inizio fissato per le ore 21.00. Tra i temi trattati dal 55enne dirigente fiorentino anche una battuta sull’ipotesi di disputa in contemporanea delle gare per le squadre che lottano per non retrocedere, compreso il Cagliari di Claudio Ranieri. Di seguito le sue dichiarazioni di De Siervo così come riportate da Calcio e Finanza.

Le parole di De Siervo sulla contemporaneità per la lotta salvezza

Questa è una norma superata negli anni. Ricorderete che le partite che si giocavano in contemporanea negli ultimi turni erano in passato quattro giornate, poi tre, poi due poi una. Questo è un fatto semplicemente fisiologico, non si può giocare tutti insieme. Si è cercato nell’arco di un campionato di rispettare una serie di avvicendamenti, non ci vedo nulla di strano. E’ una classica e fisiologica discussione che avviene ogni anno. Cambiano le squadre, ma questa cosa non cambia”.

La Redazione

Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
15 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti