agenzia-garau-centotrentuno
Sam Thomas durante Dinamo Woman-Magnolia Campobasso | Foto Luigi Canu

Stanchezza e poca precisione: il Geas ferma la corsa della Dinamo Women

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Si ferma a otto vittorie la striscia di vittorie della Dinamo Women di Antonello Restivo. Le biancoblù perdono sul campo del Geas Sesto San Giovanni per 89-43 . Una gara in cui Carangelo e compagne non sono mai riuscite a entrare in partita a causa del poco feeling con il canestro, con una stanchezza fisica che probabilmente ha cominciato a farsi sentire dopo gli impegni ravvicinati e aperti sino alla sirena finale contro Ragusa e Lucca.

La gara

Restivo sceglie il solito quintetto per iniziare composto da Carangelo, Thomas, Makurat, Gustavsson e Holmes. Il Geas approccia meglio la gara, ma Sassari rimane in scia fino ad impattare sul 18 pari con due liberi di Carangelo, quando sul cronometro mancano poco meno di tre minuti alla prima sirena. La partita sembra destinata a rimanere in equilibrio, la tripla di Ciavarella fa entrare anche la panchina sassarese in gioco ma Bestagno e Moore alla fine del primo quarto portano il risultato sul 27-21. È l’anteprima di un secondo periodo più che complesso per le biancoblù. Le lombarde trovano il primo vantaggio in doppia cifra, Sassari segna due punti nei primi quattro minuti di azione. Restivo allora chiama timeout, ma il copione rimane lo stesso con le avversarie che dopo il minuto di sospensione toccano il +16 (39-23). Panzera porta le sue per la prima volta sul +20 con una tripla a poco più di tre dal termine, Sassari segna complessivamente solo 7 punti nel quarto e il Geas ha vita facile nel chiudere sul 50-28 il primo tempo.

Il terzo periodo inizia con un parziale di 6-0 delle padrone di casa che allungano ulteriormente. Le biancoblù reagiscono d’orgoglio con Makurat e Holmes, ma è una piccola fiammata contro il Geas di Cinzia Zanotti che al termine del terzo quarto, concluso sul 66-36, tira con oltre il 52% dal campo e domina la lotta a rimbalzo, mentre Sassari non trova neanche dopo l’intervallo il feeling con il canestro (2-19 da tre dopo 30′). Nell’ultimo periodo Carangelo e Ciavarella provano a limitare i danni, ma alla fine il Geas sfonda il muro del vantaggio dei trenta punti. Al Palacazzaniga di Sesto San Giovanni finisce 89-43.

Sassari ora dovrà riposare e riprendere le energie mentali e fisiche nel minor tempo possibile. Mercoledì 8 marzo al PalaSerradimigni arriva infatti San Martino di Lupari, in una gara dal valore importante in ottica playoff.

Geas Sesto San Giovanni-Dinamo Sassari Women 89-43 (27-21; 23-7; 16-8; 17-13)

Geas: Moore 18, Begic 8, Bestagno 6, Gorini 9, Holmes 12, Dotto 2, Arturi, Resemini, Tava 4, Trucco 12, Panzera 12, Ramon. Allenatrice: Zanotti

Dinamo Sassari: Carangelo 10, Thomas 2, Makurat 2, Gustavsson 10, Holmes 14, Toffolo 2, Mazza, Martinez, Arioli, Ciavarella 9. Allenatore: Restivo.

La Redazione

TAG:  Dinamo Women
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti