agenzia-garau-centotrentuno
Davide Nicola, allenatore dell'Empoli | Foto FC Empoli

Panchina Cagliari: Nicola orientato verso il sì, l’Empoli apre alla trattativa

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

“Ranieri ha fatto due anni incredibili a Cagliari: la promozione dell’anno scorso è stata fenomenale, ma ancor di più la salvezza quest’anno. Il Cagliari avrà una scelta molto difficile per il dopo Ranieri, una scelta da sbagliare e allo stesso tempo molto complicata”. Così un vecchio pirata del calcio italiano come Andrea Barzagli ha descritto ai nostri microfoni il momento vissuto in casa Cagliari, con il club rossoblù alla ricerca del giusto successore di Claudio Ranieri. Il nome preferito al momento è quello di Davide Nicola, che ha condotto l’Empoli a una salvezza quasi insperata e in extremis, grazie alla vittoria al 93′ nell’ultima giornata contro la Roma.

Gradimento

Dopo aver trattato con Vanoli e Baroni, il Cagliari ha deciso di concentrare definitivamente i suoi sforzi sul profilo di Nicola, ritenuto il tecnico giusto per far continuare sul solco tracciato da Ranieri. Fatte le debite proporzioni con sir Claudio, anche il torinese ha un approccio da “leader dello spogliatoio”, abile a saper valorizzare il materiale umano a sua disposizione alla ricerca della salvezza, specie subentrando in corsa. Doti che hanno convinto il duo formato da Tommaso Giulini e Nereo Bonato, decisi a trovare la quadra con l’Empoli per riuscire a portare Nicola in Sardegna. Un’ipotesi che affascina l’ex terzino di Genoa e Torino, che ha dato un primo apprezzamento al possibile trasferimento a Cagliari. Tra il dire e il fare, però, c’è di mezzo il mare come dice un noto proverbio. Questo perché è evidente che la società presieduta da Fabrizio Corsi non lascerà certamente partire Nicola a cuor leggero, forte di una clausola di rinnovo contrattuale per un’altra stagione attivatasi in automatico con il raggiungimento della salvezza. Servirà l’accordo tra i due club, tra cui c’è sempre stata affinità sul mercato, specie sul fronte del trasferimento di calciatori rossoblù in Toscana: da Pajac e Farias nel gennaio 2019 ai prestiti di Simone Pinna (2020) e Guglielmo Vicario (2021), fino al doppio passaggio in azzurro di Marin e Walukiewicz nell’estate 2022. Proprio il destino dell’ex centrocampista dell’Ajax dovrà essere discusso nei prossimi giorni, con l’Empoli che vanta il diritto di riscatto (a 2 milioni di euro più il 50% della futura rivendita) da esercitare tra il 12 e il 14 giugno prossimi. E chissà che anche questo discorso non possa rientrare nelle interlocuzioni riguardanti Nicola.

Incontro

Saranno dunque giorni caldi dalle parti di Empoli, con l’incontro risolutore tra Nicola e Corsi, insieme al nuovo diesse empolese in pectore Roberto Gemmi previsto per la giornata di domani, martedì 11 giugno. La posizione del club azzurro al momento è resa solida dall’anno di contratto che lo lega al tecnico torinese, ma è evidente che non sarebbe di alcuna utilità confermare in panchina un allenatore non convinto di restare. Dall’altra c’è fiducia in una soluzione positiva da parte del Cagliari, costretto comunque ad attendere per conoscere la scelta definitiva di Nicola, unico profilo ora desiderato da Giulini. Si arriverà, come vorrebbe il club rossoblù, alla risoluzione dell’accordo tra il tecnico torinese e l’Empoli, magari con uno sconto sul riscatto di Marin? Sarà un redde rationem da cui arriverà necessariamente una svolta per una vicenda, quella che riguarda il nuovo allenatore del Cagliari, che ormai da settimane ha assunto i toni della telenovela. Ma dopo i niet di Vanoli e Baroni, i dirigenti rossoblù sperano di poter finalmente festeggiare la fumata bianca insieme a Nicola.

++++ AGGIORNAMENTO 20.40 – Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione l’Empoli avrebbe autorizzato Davide Nicola a parlare con il Cagliari per trovare un possibile accordo, dialogo che dovrebbe avvenire nella giornata di domani 11 giugno. Ovvero la stessa data in cui il tecnico torinese sarà fisicamente nella città toscana per discutere con i dirigenti del club azzurro. A quel punto, in caso di fumata bianca, spetterebbe ai due club trovare la quadra per definire l’affare, sistemando tutti i dettagli rimanenti. Ma la strada che separa Nicola e il Cagliari sembra accorciarsi sempre di più. 

+++++ AGGIORNAMENTO 21.20 – Sarebbe un biennale con opzione per il terzo anno la base di contratto proposta dal Cagliari a Davide Nicola, che sembrerebbe essere sempre più convinto di accettare la corte del club rossoblù. In casa Empoli ha inciso sull’apertura alla trattativa soprattutto l’avvicendamento nel ruolo di direttore sportivo tra Pietro Accardi (diretto alla Sampdoria) e Roberto Gemmi (ex Cosenza). Con l’addio a Nicola e il conseguente arrivo del suo sostituto il club toscano sarebbe così libero di riprogrammare la nuova stagione con un’aria diversa nel reparto sportivo, con il nuovo asse formato da diesse e allenatore.  

Francesco Aresu

Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
97 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti