agenzia-garau-centotrentuno
Massimo Chessa esulta dopo una tripla durante Dinamo Sassari-Pesaro | Foto Luigi Canu

Grandinano triple su Sassari: la Dinamo strapazza Pesaro (110-74)

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Servivano risposte, emozioni e reazione. La Dinamo Sassari di Piero Bucchi si prende tutto e di più in una gara senza storia, dominata 110-74, contro la Carpegna Prosciutto Pesaro di coach Repesa. Banco che dimentica la sconfitta contro Napoli con una prova importante e con una percentuale da 3 fantascientifica.

Primo quarto

Ad aprire la serata del palazzetto sassarese è Kravic per Pesaro sotto canestro. Inizio sprint per entrambe con Jones a mettere la prima tripla in risposta ai due punti, più libero aggiuntivo, di Charalampopoulos per il 5-5. Sassari che poi va avanti per la prima volta sul 7-5 grazie a Stephens. Intensità al potere a inizio gara con il Banco che prova una prima fuga con Dowe e Jones, ma Cheatham con 4 punti in fila tiene Pesaro a distanza sull’11-9. A mettere giù la testa della Prosciutto Carpegna è una tripla di Kruslin servito da una magia di Bendizius a poco meno di 6′ dalla prima sirena (16-9). Un Kruslin che poi mette anche la seconda tripla personale di serata per il 19-11, imitato da Dowe poco dopo per il 22-11. Pesaro si affida a Cheatham ispirato ma Gentile, dopo alcune letture offensive non perfette, mette la tripla del 27-16. Sul tramonto del primo quarto Visconti prova a svegliare i suoi con una tripla, ma un ottimo inserimento di Gentile vale il 29-21.

Secondo quarto

Rotazioni che tolgono fantasia alla Dinamo ma Kruslin pesca l’ennesima tripla dal cilindro per il 32-21 Dinamo a inizio secondo quarto. Esercizio di stile che poco dopo imita anche Chessa con l’ennesimo +3 da lontanissimo per il Banco che vale il momentaneo 35-23. Sassari nervosa per alcune chiamate arbitrali ma ispirata da tre, tanto che Chessa a poco più di 5′ dalla sirena porta i suoi sul 38-26. Per il 41-28 a salire in cattedra, letteralmente da casa sua, è Bendizius invece, per una Dinamo che da tre nei primi due quarti sembra poter fare quasi tutto quello che vuole. Dopo una serie di botta e risposta è ancora da tre Sassari con Jones a trovare il 47-32. A meno di 2′ dalla sirena è Dowe con cinque punti in fila (inserimento e tripla) a fissare il tabellone luminoso sul 52-34. Palazzetto che esplode poi per una tripla di Treier a cui fa seguito una stoppata clamorosa di Dowe che porta Gentile a canestro per il 57-35. Una Dinamo che domina in lungo e largo e chiude all’intervallo lungo sul 61-36. Banco che va a riposo con una percentuale da 3 mostruosa, 73,3%.

Terzo quarto

Dagli spogliatoi la Dinamo esce con i due punti in penetrazione di Dowe per il 63-36. Kruslin con la solita tripla poi porta il Banco sul 68-41, con quota 70 toccata un attimo dopo da Stephens. Gara che si fa confusa tra errori e chiamate arbitrali continue, con Cheatham che mette la tripla con orgoglio del 72-49. Ma Jones mette l’ennesima tripla Dinamo per il 75-49. Periodo meno bello da vedere ma combattuto e maggiormente tirato con il punteggio ritoccato da Gentile a 3′ dalla sirena dalla lunetta sull’81-53. Terzo quarto che si chiude con una serie di botta e risposta, Pesaro sotto canestro e Sassari sempre dalla distanza. Con la tripla di Jones quasi sulla sirena che fissa il tabellone sull’89-55.

Quarto quarto

Periodo che si apre con Chessa con i liberi per il 92-55 Dinamo. Chessa è on fire e poco dopo mette un’altra tripla, la sedicesima del Banco, per il 95-57. Jones ritocca subito la statistica sempre da 3 per il 97-57 Sassari. Quota 100 per Sassari arriva con Treier dalla lunetta (101-62). Dowe e Diop ritoccano poi il tabellone sul 105-62. Centootto Dinamo che arriva dalle mani di un ispiratissimo Chessa a circa un minuto e mezzo dalla fine. Dowe fa 22 in serata con i liberi per il 110-71, ritoccato dalla tripla di Visconti per Pesaro (110-74) che chiude la serata.

Tabellino

DINAMO SASSARI-VICTORIA LIBERTAS PESARO 110-74 (29-11; 61-36; 89-55; 110-74)

Dinamo Sassari: Jones 19, Robinson, Dowe 22, Kruslin 12, Devecchi, Treier 5, Chessa 15, Stephens 8, Bendzius 14, Gentile 11, Raspino, Diop 4

Allenatore: Piero Bucchi

Pesaro: Kravic 6, Abdur-Rakhaman 4, Visconti 10, Moretti 4, Tambone 4, Stazzonelli, Toté 17, Cheatham 15, Charalampopoulos 8, Gudmundsson 6.

Allenatore: Jasmin Repesa

Parziali: 29-11, 32-15, 28-19, 21-19

Roberto Pinna

 

 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti