Barella, arrivederci all’estate

Il sardo piace a mezza Europa del calcio.

Nicolò Barella prepara Cagliari-Atalanta di Coppa Italia in quel di Asseminello. Un orecchio al calciomercato, con la consapevolezza che quanto si sussurra non lo tange nell’equilibrio mentale di ragazzo che la sa lunga. Chelsea, Napoli e Inter ci pensano, ma ogni discorso ha forti probabilità di essere rinviato a giugno. Confermando, del resto, la parola del Cagliari, che da mesi ribadisce come non sia intenzione privarsi del gioiello in questo gennaio.

LA SITUAZIONE – Porta sostanzialmente chiusa al Napoli, dal clan Barella. Chelsea e Inter più calde. I londinesi in ottica gennaio, soltanto qualora tutto combaciasse (l’ok del Cagliari e l’affondo decisivo dei Blues) nonostante molti dubbi anche legati alla vita privata visto il momento molto importante attraversato (è in arrivo il secondo figlio); i nerazzurri in estate, essendosi mossi in anticipo su tutti gli altri e speranzosi di poter tornare in corsa nonostante ad oggi siano quelli più in basso alla voce soldi offerti.

MOMENTO D’ORO – Il centrocampista classe ’97, assistito da Alessandro Beltrami, è in gran forma e viene da un girone d’andata che ne ha confermato tutte le qualità tecniche, tattiche e di leadership. Come peraltro succede da due anni a questa parte. Intanto raccoglie consensi unanimi (ultimo quello del CT azzurro Roberto Mancini, che non vi rinuncia) e pensa ai prossimi impegni del Cagliari di Maran. La Coppa Italia dove togliersi soddisfazioni, il trittico Empoli-Sassuolo (fuori casa)-Atalanta per dare uno scossone in Serie A. Sempre con Nicolò Barella.

Fabio Frongia

Sponsorizzati