agenzia-garau-centotrentuno

Nora Jazz Festival, sabato lo show di Dobet Gnahoré

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Nuovo appuntamento sabato 7 agosto nella suggestiva scenografia del sito archeologico di Nora. Sotto i riflettori l’energia prodigiosa e la voce calda e possente di Dobet Gnahoré, una delle grandi Regine d’Africa.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Cantante, danzatrice e percussionista della Costa d’Avorio, Dobet Gnahoré nel 2010 è stata premiata col Grammy Award nella categoria Best Urban/Alternative Performance, offrendo una visione molto personale dell’Africa d’oggi. Fisico statuario e sinuose movenze feline, sul palcoscenico Dobet interpreta le proprie composizioni in differenti lingue africane – Betè, Fon, Baoulè, Lingala, Wolof, Malinkè, Mina e Bambara -, oltre che in francese e in inglese, in una miscela di elementi sonori e ritmici: dalle melodie mandingue alla rumba congolese, dai canti betè a quelli pigmei, dall’hig-life ghanese ai cori zulu. Fenomenale la sua presenza scenica, arricchita da anni di lavoro teatrale e coreografico: le sue performance catturano l’attenzione fin dal primo istante, unendo alla forza espressiva e vibrante della voce, i movimenti della danza e le sonorità delle percussioni come la calebasse, la sanza, il balafon, la chitarra acustica. Un tessuto timbrico che unisce la magia, la forza e la sensualità della sua cultura ed “evoca gli orrori e le ferite, la ricchezza e la speranza dell’Africa, combinando le lingue e i ritmi che il continente africano custodisce”.

Conturbante al pari della mitica Grace Jones, ma allo stesso tempo dolce e fragile, Dobet produce un “groove” ed un suono elettrico che lascia senza fiato. Figlia di Boni Gnahoré, percussionista, attore e cantante molto attivo e noto in Costa d’Avorio, nel 2006 dopo aver ricevuto una nomination ai BBC World Music Awards avvia una serie di concerti con il chitarrista del Mali Habib Koité e il troubadour sud-africano Vusi Mahlasela che la confermano come futura star. Nel 2010 esce il suo terzultimo disco “Djekpa La You” e parte per strepitose tourneé in America, Europa, Canada. L’ultimo album “Couleur”, uscito nel giugno 2021, è un disco che riflette l’energia urbana dell’Africa moderna e conferma Dobet Gnahoré come una delle stelle più brillanti dei palcoscenici d’Africa.

Valentina Boi

TAG:  Musica
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti