agenzia-garau-centotrentuno
deiola-cagliari-roma-sanna

Oliva e Deiola: il Paok guarda alla mediana del Cagliari

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Arrivata a un punto morto la trattativa per il rinnovo, il futuro di Alessandro Deiola è a un bivio. Con il contratto in scadenza nel giugno del 2022 prende sempre più piede una possibile cessione. La notizia è che la prima pretendente non arriva dall’Italia, ma dalla Grecia.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Lo ha anticipato l’edizione odierna dell’Unione Sarda e arrivano conferme anche da Salonicco. Il Paok avrebbe messo gli occhi sul centrocampista di San Gavino e avrebbe già intavolato i primi discorsi con il suo agente Mino Raiola. In Grecia per discutere la situazione del suo altro assistito El Kaddouri, vecchia conoscenza del calcio italiano e ora in forza al Paok, Raiola avrebbe fatto il nome di Deiola come possibile rinforzo per la squadra allenata da Razvan Lucescu. Il figlio di Mircea è tornato sulla panchina dei bianconeri di Salonicco lo scorso gennaio e avrebbe espresso il suo gradimento per il sangavinese, aggiungendolo così alla rosa di nomi per rinforzare il suo Paok assieme a quello di Christian Oliva, già nel mirino del precedente allenatore del club di Salonicco Pablo Garcia.

Un doppio colpo in casa Cagliari dunque per il Paok, anche se la trattativa è al momento in stato embrionale. Per il mediano uruguaiano è viva l’opzione del prestito oneroso con diritto di riscatto, mentre per Deiola, visto anche il contratto in scadenza al termine della prossima stagione, si valuta la cessione definitiva. Dopo aver disputato un finale di stagione ottimo in maglia rossoblù e aver – per il momento – rifiutato l’offerta di rinnovo da parte del Cagliari, per il centrocampista cresciuto nella primavera rossoblù si aprono così le porte per un’esperienza all’estero.

Matteo Zizola

Al bar dello sport

6 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna