agenzia-garau-centotrentuno

Alghero, a Lo Quarter torna il jazz dal vivo con Sardegna Concerti

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Sardegna Concerti, in collaborazione con la Fondazione Alghero e il Comune di Alghero, ritorna nella città catalana forte del successo del Quarantennale di Jazz in Sardegna celebrato proprio nella Riviera del Corallo.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Un legame antico quello che lega l’associazione alla città catalana, basti ricordare gli indimenticabili live nelle estati del 2006-2007 con il gotha del jazz, da James Brown, a Randy Weston, Pat Metheny, Eddie Palmieri giusto per ricordarne alcuni. Si parte dunque sabato 10 luglio, nello spazio prezioso di Lo Quarter, l’ampio complesso architettonico restituito alla città, a pochi passi dalle splendide passeggiate mare e dalle vie del centro. A fare da apripista, direttamente dal Conservatorio di La Habana, Gonzalo Rubalcaba e Aymée Nuviola, due tra le più influenti personalità del jazz mondiale, superstar cubane pluripremiate che oltre la terra natia condividono anche un’infanzia comune. Viento y Tiempo è infatti il tributo che i due artisti cubani dedicano alle proprie origini caraibiche, alle loro madri e all’atmosfera vibrante musicale di quegli anni. Insieme a una nutrita band, i due musicisti per la prima volta insieme in Sardegna portano in scena uno spettacolare live scritto a quattro mani, tra calde note e ritmiche coinvolgenti, che celebra le loro lunga amicizia insieme al loro immenso talento. “Viento Y Tiempo” (Il Vento e il Tempo), racconta in musica una storia, la loro, che se fosse stata scritta da un narratore non sarebbe stata tanto poetica. Una storia che nasce tra le strade dell’Avana e le stanze del Conservatorio della capitale, con due madri che portano i figli a studiare pianoforte, un’insegnante di nome Silvia e l’ingenua passione per la musica di due bambini. Gli anni trascorrono: la voce calda di Aymée fa il giro del mondo e vince un Grammy e un Latin Grammy. Stessa sorte per Gonzalo Rubalcaba, vincitore di due Grammy e due Latin Grammy, uno dei pianisti più acclamati nel panorama mondiale. In Viento y Tiempo i due bimbi di una volta si rincontrano, non per condividere le lezioni di piano con la maestra Silvia, ma per dare vita a un progetto che rimarrà nella storia. 

Domenica 11 luglio, un concerto all’insegna della grande classe e sensualità: torna sull’Isola l’incredibile voce di Dee Dee Bridgewater, la regina del jazz. Premiata tre volte coi Grammy Awards, l’artista statunitense è pronta ad affascinare il pubblico coi toni caldi e avvolgenti della sua voce e un mix dei suoi più famosi successi discografici ricchi di suoni soul, blues e r’n’b. Un concerto che è anche un tributo ai maestri della musica afroamericana: Al Green, Otis Redding e B. B. King per citarne alcuni. Ad accompagnarla sul palco una band straordinaria composta da Claudio Filippini (piano), Mirco Rubegni (tromba), Michele Polga (sax tenore), Rosa Brunello (basso elettrico – contrabbasso) ed Evita Polidoro (batteria). Produzione Casa del Jazz.

Venerdi 16 luglio, in collaborazione con il CeDAC / Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna il concerto del Mark Lettieri Quartet, che schiera accanto al chitarrista e compositore statunitense (il cui nome si lega al successo planetario degli Snarky Puppy, il celebre ensemble fondato da Michael League, con cui ha vinto tre Grammy Awards), Daniel Porter alle tastiere, Wes Stephenson al basso e Jason Thomas alla batteria. Un affascinante itinerario sonoro sulle tracce di “Things of That Nature”, il nuovo album di Mark Lettieri che ha conquistato la prima posizione su iTunes Jazz e degli altri dischi dell’eclettico artista – da “Knows” (2011) a “Futurefun” (2013) e “Spark and Echo” (2016) oltre a “Deep: The Baritone Sessions” I e II volume. Il fascino delle note improvvisate con variazioni su temi originali e virtuosistici assoli per un concerto indimenticabile sulla Riviera del Corallo. Domenica 18 luglio, il cartellone estivo di Sardegna Concerti si completa con un quintetto di musicisti capitanato da Giovanni Guidi, uno dei pianisti tra i più creativi in Europa che assieme a un ensemble inedito e strabiliante ha scelto di omaggiare Gato Barbieri, il grande sassofonista argentino scomparso nel 2016. Con Guidi, sul palco, una formazione meglio conosciuta come I Newyorchesi ovvero: James Brandon Lewis (sax tenore), Brandon Lopez (basso), Chad Taylor (batteria e percussioni), Francisco Mela (Batteria e percussioni) Gianluca Petrella (trombone). Un quintetto davvero mai ascoltato prima per celebrare un’indiscussa leggenda della musica di tutti i tempi. 

Valentina Boi

TAG:  Musica
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna