agenzia-garau-centotrentuno

Budoni, Scirpoli: “Con il ritorno di Cerbone non è stato possibile invertire la rotta”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino

Il vice allenatore del Budoni, Roberto Scirpoli, ha parlato a margine del match pareggiato 1-1 contro il Cassino, risultato che ha sancito la matematica retrocessione dei galluresi in Eccellenza con un turno d’anticipo nella 33°giornata del girone G di Serie D. Queste le sue dichiarazioni.

Sulla gara

“Innanzitutto portiamo a casa un punto ma ne potevamo portare a casa tre. Il secondo tempo della partita, in particolare, rispecchia tutto quello che è stato l’andamento del nostro campionato, perlomeno da quando io e mister Cerbone guidiamo questa squadra. Abbiamo sbagliato tanto però onestamente i punti di differenza tra noi e la Cavese, come abbiamo dimostrato, non ci sono. I campionati però, purtroppo, a volte girano male e a noi è andata male. Se si va a vedere la partita contro la Boreale, il secondo tempo che abbiamo fatto qui oggi contro il Cassino l’abbiamo fatto nel primo contro la Boreale. Anche in quell’occasione abbiamo sbagliato tanti gol e per una disattenzione abbiamo perso la partita. Praticamente siamo retrocessi, seppur non matematicamente, domenica scorsa in casa”.

Sulla stagione

“Quando le cose non vanno bene non c’è mai un solo motivo. Io posso parlare delle presenze in cui ci siamo stati noi alla guida della prima squadra e parlo ovviamente anche a nome di mister Cerbone. Noi siamo stati esonerati in una situazione in cui comunque la squadra, pur non avendo un numero di giocatori così elevato, era comunque un gruppo perché avevamo iniziato insieme, avevamo fatto la preparazione così come l’identità della squadra. Per ragioni diciamo non tecniche il mister è stato esonerato e io l’ho seguito. Quando siamo tornati abbiamo trovato un’altra squadra, con soli 4-5 giocatori rimasti della nostra gestione. Abbiamo dovuto riniziare da capo ma il tempo a disposizione non c’era. Al nostro ritorno c’erano in calendario tre partite fuori casa e una in casa, con dei deficit di infortuni e squalifiche. Inoltre non c’era una preparazione a modo dove si potevano conoscere i giocatori e dare loro una mentalità nell’immediato. Siamo rientrati ma senza avere la squadra che avevamo prima”.

La Redazione

TAG:  Budoni Serie D
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti