agenzia-garau-centotrentuno
aru-sibiu

La Vuelta: Storer bis nel giorno della fuga-bidone, Aru è 16° nella generale

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Fuga bidone e cambio di leader nella giornata che ha seguito il giorno di riposo alla Vuelta a España. La Jumbo-Visma ha lasciato andare via un’azione che ha fatto guadagnare ai fuggitivi Eiking e Martin, rispettivamente la prima e la seconda posizione generale: una mossa tattica per Primoz Roglic che si “toglie il peso” della maglia lasciando via libera al corridore della Intermarché-Wanty. Fabio Aru non ha retto il ritmo di Roglic e il duo della Movistar composto da Lopez e Mas nella salita finale del Puerto de Almachar, ma è riuscito a rimanere nel gruppetto di Bernal che ha concluso a 37″ dallo sloveno, piazzandosi in 45ª posizione nella tappa vinta da Storer, al suo secondo successo dopo quello sul Balcon de Alicante.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

La cronaca
Grande bagarre, favorita anche dal vento, sin dai primi chilometri di corsa: tanti i tentativi di fuoriuscita dal gruppo, ma l’azione buona parte solo a un centinaio di chilometri dal traguardo con una trentina di corridori che hanno preso il largo. Il vantaggio è lievitato a quasi un quarto d’ora con i fuggitivi che si sono dati battaglia sul Puerto de Almachar dove Storer ha staccato tutti e si è involato in solitaria al traguardo. Alle sue spalle hanno chiuso Vansevenant e Champoussin, quinta la nuova maglia rossa il norvegese Eiking.

Sulla stessa salita finale si è scaldata la competizione anche nel plotone principale: Roglic stacca tutti in salita, ma scivola in discesa lasciandosi recuperare dal quartetto composto da Mas, Lopez ed Haig. I quattro hanno concluso la frazione con 37″ di vantaggio rispetto al gruppo che ha compreso anche il villacidrese, bravo ad agganciarsi al gruppetto di Bernal e Yates. La classifica generale vede Eiking in testa con 2’17” su Roglic, mentre il sardo è 16° a 7’30” dal sorprendente norvegese. Domani altra tappa vallonata da Antequera a Valdepeñas de Jaen di 134 km con il Puerto de Locubin (8,8 km al 5%) negli ultimi chilometri che prevede anche una rampa all’arrivo

La Redazione

TAG:  Fabio Aru
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti