agenzia-garau-centotrentuno
aru-sibiu

Vuelta a Burgos: Aru risponde presente! Settimo nella tappa vinta da Bardet

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Successo in solitaria di Romain Bardet nella terza tappa della Vuelta a Burgos che ha proposto la scalata del Picon Blanco, salita che ha fatto da trampolino al francese che ha conquistato tappa e maglia: risponde presente con una bella prestazione Fabio Aru tra i più attivi nel durissimo GPM della terza frazione della corsa spagnola. Per lui è arrivato un buon settimo posto assoluto a 50″ dal vincitore.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Azione iniziale composta da quattro corridori Niv (Israel), Cabedo (Burgos), Bou (Euskadi) e Lazkano (Caja Rural) con quest’ultimo che ha lasciato gli avversari a una cinquantina di km dal traguardo sull’Alto de Retuerta. Lazkano è stato poi ripreso dagli spagnoli Cabeldo e Bou sul Picon Blanco, la salita principale della frazione dove la Bahrain ha scremato il gruppo principale: il primo a provarci nel plotone principale sulle rampe del GPM più duro è stato Carr, poi è stato il sardo a fare una bella progressione seguito subito dopo da Bardet. Il vantaggio degli uomini di testa è stato eroso sulle rampe dell’ascesa, con l’ultimo attaccante Bou ripreso con lo scatto di Nieve (Bike Exchange) che ha preso qualche metro sul resto del gruppo insieme ai francesi Bardet e Bouchard. Il transalpino della DSM si è avvantaggiato nel finale della salita, con Il Cavaliere dei Quattro Mori che è scollinato poco dopo Landa e Pozzovivo facenti parte del gruppo principale, letteralmente esploso nel finale di salita. Bardet ha approfittato delle sue qualità da discesista per allungare e, nonostante una scivolata senza conseguenze, è giunto al traguardo in solitaria.  Alle sue spalle hanno concluso Pozzovivo, Landa e Nieve a 39″, poi il gruppetto con Fabio Aru che ha concluso al 7° posto a 50″. La classifica generale vede Bardet quindi in testa con il villacidrese in quarta posizione a 1′ con lo stesso distacco di De La Cruz e Bouchard. Domani la Roa-Aranda de Duero di 149km che dovrebbe favorire i velocisti.

 

TAG:  Fabio Aru
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti