agenzia-garau-centotrentuno
Ossese, Loriga

Ossese, Loriga: “Resta l’amaro in bocca, ora ci proviamo in campionato”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Si interrompe in semifinale il sogno dell’Ossese, che vince contro il Barletta per 2-1 ma, in virtù dell’1-3 dell’andata, esce dalla Coppa Italia riservata alla categoria Eccellenza. L’allenatore bianconero Gianpiero Loriga ha commentato così la gara dei suoi:

Dispiace non avere ottenuto la qualificazione perché stavamo facendo la gara perfetta. Davanti a un pubblico meraviglioso, a tanti bambini: la cornice era perfetta per un quadro spettacolare. Dispiace davvero tanto non aver regalato la gioia finale ma noi tutti dobbiamo essere orgogliosi della prestazione di tutti coloro che hanno partecipato a questa gara. Resta l’amaro in bocca per non aver conquistato la qualificazione ma siamo convinti che ci saremmo potuti arrivare anche noi“.

Sulla gara

Loro sono stati più esperti a bloccare il ritmo, stare giù. Hanno fatto la loro gara, il nostro intento era quello di produrre gioco. Dall’altra parte c’era una squadra maliziosa che ha speculato un po’ su questo ma faccio i miei complimenti al Barletta che è una grandissima squadra. Ci piace però dire che anche noi potevamo essere in finale ma onore a loro“.

Sul finale di campionato

Noi non molliamo un centimetro neanche in campionato. Sappiamo che l’Ilvamaddalena ha un calendario abbastanza agevole, anche se all’ultima ha la Ferrini. Diciamo che le possibilità di accedere alla Serie D con la vittoria del campionato sono ristrette, noi però in queste due partite che mancano giocheremo per vincere e poi vedremo che farà l’Ilva“.

La Redazione

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti