La Corona de Logu incontra Puidgemont

Una delegazione della Corona de Logu, assemblea degli amministratori indipendentisti sardi, ha avuto una due giorni ricca di incontri istituzionali a Bruxelles.

Lunedì 30 settembre Davide Corriga, presidente della Corona de Logu e sindaco di Bauladu, ha incontrato Carles Puigdemont, presidente in esilio della Repubblica di Catalogna, insieme al suo staff. Il colloquio è stato occasione per riaffermare il ruolo dell’indipendentismo in Europa come baluardo dei valori della democrazia, della partecipazione e dei diritti fondamentali dei popoli. Corriga, nell’esprimere solidarietà ai rappresentanti catalani a due anni esatti dal referendum per l’indipendenza del 1 ottobre 2017, ha ringraziato Puigdemont per avere contribuito a rafforzare l’attenzione nei confronti del tema dell’autodeterminazione sul piano internazionale. È stata avanzata infine la proposta di creare uno spazio di incontro, confronto e collaborazione tra le varie realtà dell’indipendentismo europeo.

All’appuntamento con il presidente catalano hanno partecipato anche Maurizio Onnis (Sindaco di Villanovaforru), Antonio Succu (Sindaco di Macomer), Antonio Flore (Sindaco di Scano di Montiferro), Stefania Taras (Assessora di Santa Teresa di Gallura), Gianfranco Congiu (Consigliere di Macomer), Laura Celletti (Consigliera di Cabras), Gabriele Cossu (Consigliere di Pabillonis), Enrica Fois (Consigliera di Pirri) e Angelo Murgia (Consigliere di Tertenia). Il viaggio a Bruxelles è stato inoltre occasione per la delegazione della Corona de Logu per incontrare i dirigenti della European Free Alliance, il gruppo politico del Parlamento Europeo che raccoglie – tra gli altri – i nazionalisti scozzesi, catalani, irlandesi, còrsi, fiamminghi, baschi, bretoni e galiziani. In questo caso la Corona de Logu ha avviato l’iter per il riconoscimento istituzionale e l’adesione al movimento politico che riunisce oltre 50 organizzazioni indipendentiste, regionaliste e autonomiste del vecchio continente.

TAGS:

Sponsorizzati