Nahitan Nandez in azione

Cagliari, il West Ham fa sul serio per Nández

Mancano pochi giorni alla chiusura del mercato e il Cagliari cercherà nei prossimi giorni di regalare a Maran nuovi acquisti per puntellare la rosa.

Finora Giulini e Carli hanno operato solo in uscita, l’operazione legata all’arrivo in prestito dello juventino Pjaca è in stand-by, mentre quelle relative ai fronti difensore centrale e terzini sono ancora in alto mare. Proprio in merito al tema cessioni è tornato di moda il nome di Nahitan Nández, alla luce dell’interesse del West Ham nei suoi confronti. Nei giorni scorsi avevamo anticipato delle voci in arrivo dall’Inghilterra, ma nelle ultime ore il club londinese avrebbe deciso di fare sul serio per cercare di portare l’uruguaiano alla corte di David Moyes, tecnico ex Everton e Manchester United che da qualche settimana ha preso il posto in panchina del cileno Pellegrini.

LE CIFRE – Secondo quanto appreso da fonti vicine al club londinese, l’offerta scritta al calciatore c’è – datata 23 gennaio – ed è di quelle da capogiro: prestito con obbligo di riscatto a 40 milioni di sterline per il Cagliari, mentre per il Léon è pronto un contratto di 4 anni e mezzo con stipendio da 2 milioni netti fino al 30 giugno 2020, per poi salire gradualmente fino ai 3 milioni di sterline nella stagione 2023-24. Con ulteriori bonus sia individuali sia di squadra: da quello da 5mila sterline per ogni presenza nell’undici iniziale, a quello da 2mila per ogni ingresso in campo da sostituto, passando per la sistemazione in città pagata dal club fino ad arrivare ai biglietti aerei garantiti per tornare in Uruguay durante la stagione (due). A fare da tramite tra club londinese ed entourage del calciatore sarebbe intervenuto anche Carlitos Tevez, ex giocatore proprio del West Ham e compagno di Nández al Boca Juniors: l’Apache avrebbe convinto l’uruguaiano a valutare la destinazione dopo le incertezze iniziali, il resto è stato opera dell’agente Bentancur che avrebbe discusso l’accordo con gli Hammers. Lo stesso agente, peraltro, ha assistito alla gara Inter-Cagliari ed avrebbe approfittato per parlare del possibile affare direttamente con il patron rossoblù Tommaso Giulini, in attesa dell’offerta ufficiale alla dirigenza rossoblù da parte del West Ham.

CHE FARÀ IL CAGLIARI? – Cosa deciderà di fare adesso il Cagliari? Il buon pareggio di San Siro contro l’Inter, peraltro con un Nández sempre più vicino ai livelli di inizio stagione, potrebbe far pensare a un mercato conservativo, ma vero è anche che un offerta di questo tipo farebbe vacillare qualunque club. In caso di cessione, i rossoblù perderebbero uno dei giocatori più importanti in rosa, se non il più importante in ordine a stipendio percepito e prezzo d’acquisto – record nella storia del club spesa per un nuovo arrivo – la scorsa estate: la garra e la capacità al cross tanto apprezzate dai tifosi del Cagliari potrebbero così trovare casa a Londra, in una nuova tappa nella carriera di Nández dopo Peñarol (di cui è stato il più giovane capitano della storia), Boca Juniors e appunto Cagliari.

L’eventuale cessione dell’uruguagio sarebbe da una parte un colpo duro per il club di via Mameli, ma dall’altro rappresenterebbe una plusvalenza incredibile per le casse rossoblù dopo soli sei mesi dall’arrivo in Sardegna del Léon e, inoltre, metterebbe la parola fine alla querelle legata alle frizioni contrattuali. In attesa di novità in merito, una cosa appare certa: durante l’ultima settimana di mercato in casa Cagliari l’aria sarà davvero caldissima.

Matteo Zizola

avatar
500