agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-verona-duncan-sanna-centotrentuno

Cagliari-Parma: sfida tra intrecci del passato e delusioni attuali

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Si scrive Cagliari contro Parma. Si legge, più semplicemente, delusioni a confronto.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Ventidue i punti dei rossoblù. Ventuno, invece, quelli conquistati dai crociati. Numeri che diventano la fotografia perfetta delle stagioni di due formazioni immerse nelle sabbie mobili della classifica di A e pronte ad affrontarsi nell’anticipo in programma sabato sera alla Sardegna Arena

Intrecci

Fabio Liverani è l’allenatore scelto per la panchina isolana”. Un’indiscrezione arrivata ad infiammare la torrida estate del Cagliari dopo le amarezze di un centenario dalla nascita della società e del cinquantesimo anniversario dalla conquista dello scudetto cominciati col botto e chiusi, invece, soltanto con qualche flebile scintilla. Una voce insistente, un rumor caricatosi di decibel dopo il dialogo tra il tecnico esploso col Lecce e il ds rossoblù Marcello Carli nell’immediato post partita tra sardi e salentini del 12 luglio scorso. Gioco propositivo e freschezza. In poche parole, l’identikit ideale tracciato dal dirigente isolano per ripartire dopo un quattordicesimo posto dal poco digeribile retrogusto della beffa. L’uomo giusto a cui affidare le chiavi del tanto caro nuovo progetto.

Poi, invece, la svolta (in)attesa. Il 3 agosto Marcello Carli lascia ufficialmente il Cagliari e il club di Tommaso Giulini affida la propria panchina ad Eusebio Di Francesco. Annunci arrivati, insomma, a far scorrere i titoli di coda su un ultimo periodo rossoblù fatto di divergenze rimbalzate tra campo e panchina fra i due dirigenti. L’inizio del percorso di due storie parallele – una a tinte rossoblù, l’altra gialloblù – che, come da postulato, viaggiano accanto ma non si incrociano mai.

Percorsi

Carli al Parma per abbracciare quello stesso Liverani trasferitosi sulla panchina emiliana a fine agosto. Di Francesco, invece, a Cagliari per vestire i panni di una sorta di manager all’inglese e ripartire dopo la delusione Sampdoria. Presupposti ottimi ma traditi poi dai risultati collezionati dai due tecnici. Dodici punti in 16 partite per l’ex Lecce. Quindici in 23 gare per l’ex blucerchiato. Numeri che, seppur con tempistiche differenti, hanno inevitabilmente portato ai dolorosi addii dei due allenatori. Statistiche di due squadre che, nonostante gli impatti positivi di D’Aversa e Semplici sulle loro nuove panchine, sono ancora pericolosamente intrappolati nella lotta per mantenere la Serie A.

Cagliari contro Parma. Delusioni a confronto. Quelle di due squadre che, sabato, si affronteranno nel teatro ancora vuoto della Sardegna Arena per aggrapparsi all’ultima speranza di salvezza.

Alessio Caria

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti