agenzia-garau-centotrentuno
nainggolan-cagliari-genoa-sanna

Mercato Cagliari: Nainggolan è in Sardegna, per Nández vacanze finite

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Che si tratti di giorni caldi in Sardegna lo dice chiaramente il termometro. Temperature da piena estate, vento da sud, calore che toglie il respiro. La metafora è insomma servita, perché anche sul fronte calcistico le ultime e le prossime ore saranno torride.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Atterraggio
Non può essere un caso, a maggior ragione in queste ore di fervide discussioni tra Cagliari e Inter. I nomi sono sempre i soliti due, Nahitan Nández e Radja Nainggolan. E se il León ha iniziato ieri il suo viaggio in direzione Italia via Parigi, il Ninja è atterrato in serata all’aeroporto di Elmas. Appena ricevuto il rompete le righe da Inzaghi – il ritiro dell’Inter è finito oggi stesso e riprenderà il prossimo lunedì – ma comunque in un giovedì che rappresenta la vigilia di quello che potrebbe essere l‘N-Day. Volo Alitalia da Linate, atterraggio a Cagliari alle 22:55, obiettivo un incontro fissato domani con la società rossoblù per chiudere definitivamente la partita del suo ritorno in Sardegna. Nainggolan, dunque, a scanso di sorprese e come previsto da tempo è pronto, prontissimo a vestire nuovamente la maglia del Cagliari. Desiderio unico e insindacabile, a costo di scendere a patti sul nodo ingaggio.

Toccata e fuga?
Patti che sono anche al centro della vicenda Nández per il quale la strada è segnata. L’Inter vuole il León e lui vuole il nerazzurro. L’accordo tra club e giocatore è noto, quadriennale da 3 milioni a stagione più bonus, mentre ciò che manca – o meglio, mancherebbe – è quello tra nerazzurri e rossoblù. Un dettaglio qua e uno là e il quadro sembra aver ormai preso forma. Nainggolan torna in Sardegna, l’Inter acconsente alla buonuscita, il Cagliari accetta il prestito con diritto di riscatto che, sulla parola e sulle clausole vale un obbligo, e infine i nerazzurri alzano leggermente la parte onerosa dell’accordo temporaneo per Nández, avvicinandosi ai 5 milioni chiesti da Tommaso Giulini. L’acquisto definitivo poi arriverebbe nel giugno 2022, un’operazione alla Barella nella sostanza, con un riscatto intorno ai 25 milioni di euro che potrebbe avere come ulteriore mattoncino il prestito di un giocatore nerazzurro. Pinamonti, Agoume e soprattutto Satriano i nomi più caldi, come da metafora iniziale, per quello che sarebbe di un prestito secco con ingaggio pagato dall’Inter. Facendo i conti della serva, dal taglia e cuci della trattativa si arriverebbe così ai famosi 36 milioni che il Cagliari considera come valutazione di Nández.

Non è detto che la partita si chiuda nelle prossime ore, ma Inzaghi spinge comunque perché il nuovo innesto sulla destra arrivi prima della ripresa delle danze a inizio settimana. Nández potrebbe così tornare comunque in Sardegna senza fermarsi a Milano, ma solo di passaggio per poi fare nuovamente il percorso inverso senza nemmeno disfare le valigie. Tra arrivi e partenze, tra caldo estivo e mercato che avanza, sui cieli di Elmas e quelli di Linate si attende traffico intenso.

Matteo Zizola

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti